Sabato è il giorno della prima pietra del Ponte del Mare

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1712

PESCARA. Domani, sabato 9 febbraio, a partire dalle ore 19, presso il piazzale della Madonnina del Porto di Pescara, si svolgerà una cerimonia speciale per la posa della prima pietra del Ponte del Mare. E nel pomeriggio c'è l'inaugurazione del Parco delle Meraviglie.
Quello di domani sarà il primo passo concreto verso la costruzione dell'avveniristico ponte ciclopedonale sul fiume Pescara che verrà realizzato entro ottobre 2008. Un progetto contestato dall'opposizione comunale ma che domani entrerà di diritto tra i cantieri aperti.
Alla "festa" per la posa della prima pietra, che inizierà alle ore 19.00, saranno presenti il sindaco di Pescara Luciano D'Alfonso, gli assessori della Giunta Comunale, i rappresentanti dell'ATI Mospeca, De Cesaris, Solisonda, che eseguirà l'intervento, i privati che verseranno i soldi necessari alla realizzazione dell'opera.
«Sarà una cerimonia di grande suggestione», avvertono da Palazzo di Città, «anche grazie allo speciale gioco di luci che sarà installato dall'impresa che effettuerà i lavori. Attraverso una realizzazione virtuale dell'opera, il ponte si proietterà sul cantiere per venti giorni e le due Riviere saranno così visibilmente congiunte».
Il Ponte del Mare, quello vero, si intende, permetterà di collegare le due Riviere Nord e Sud, attraverso un tracciato curvilineo che le unisce all'altezza della rotonda della Madonnina, a nord, e in corrispondenza del Lungomare Papa Giovanni XXIII a sud.
«Il sindaco D'Alfonso si prepara alla sua ennesima parata sotto le stelle con la posa della prima pietra del futuristico Ponte del Mare», ha attaccato il consigliere di An Luigi Albore Mascia, «e intanto i nostri pescherecci affondano nel fango e nella sabbia, con danni per migliaia di euro per i nostri armatori che a breve saranno costretti al blocco di ogni attività».

IL PARCO DELLE MERAVIGLIE

Nel primo pomeriggio, alle 15.30, in via di Sotto, ai Colli di Pescara, nei pressi dell'Ufficio Postale si inaugurerà il parco delle
Meraviglie: 3.000 mq, i piccoli visitatori potranno giocare «in un giardino "addormentato" che prenderà vita sotto i loro occhi seguendo un percorso speciale, il "Sentiero di Pollicino", che unirà il villaggio delle capanne, il campo dei giochi inventati, il teatro dei burattini, il labirinto magico e il castello delle meraviglie».
L'intervento è stato realizzato dalla "Solidarietà e Ambiente Società Agricola Cooperativa S.p.a." per un importo pari a 145.000 euro.

08/02/2008 15.17

VALLOREJA:«NOI VOGLIAMO LA CITA' DEL FUTURO»

«Ad essere posata non sarà la “prima pietra”, quanto una pesante ed onerosa “pietra tombale” su tutta la città».
Molto critica anche Sfl-Innovazione Europea che con Lorenzo Valloreja attacca ancora una volta il sindaco ed il suo ponte.
«se pur a più riprese, abbiamo manifestato la nostra volontà al sindaco, di far sì che questa opera venisse realizzata anche in senso carrabile e non esclusivamente ciclo-pedonale. Luciano D'Alfonso persiste, incurante di tutto, verso la realizzazione di una Pescara che è ben lungi dalla realtà. La città aveva l'occasione di riportare finalmente a livelli accettabili la propria qualità della vita attraverso una migliore fluidificazione del traffico, che si sarebbe attuata, attraverso questo intervento, in primis sulle due riviere e poi per ricaduta anche su tutta Pescara. Ora, usando un'espressione tanto cara al Sindaco, egli dovrà farsi carico, veramente, della responsabilità di quanto sta accadendo e cioè della definitiva soppressione di una possibilità per la città di liberarsi dalla morsa del caos viario e dalle paure delle micropolveri».
«Lo so», conclude Valloreja,«noi progettiamo una città che abbia dei futuri moli per gli attracchi delle Navi da Crociera, un Casinò Municipale, il Guggenheim, strutture ricettive adeguate, altri invece “s'incaponiscono” su una inutile passerella pedonale dorata».

09/02/2008 9.45