Sanità, ieri l'incontro sindacati e dirigenza

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1517

PESCARA. Si sono incontrati ieri mattina i dirigenti della Asl e le organizzazioni sindacali. All'ordine del giorno la ridefinizione pianta organica Ausl di Pescara. La prossima settimana partirà la discussione della bozza presentata. SUMMIT AD AVEZZANO PER OSPEDALE. DEL TURCO:«SOLUZIONI URGENTI»
La direzione generale ha dichiarato di voler operare «nel rispetto del tetto di spesa imposto dalla Regione Abruzzo ma di voler mantenere la sostenibilità di tutte le unità operative presenti nell'azienda lavorando anche a una redistribuzione del personale».
Questo significa che la pianta organica dovrà necessariamente essere adeguata alle mutate esigenze derivanti dalla varietà di servizi che la stessa azienda sanitaria intende offrire agli utenti.
La bozza che è stata presentata alle organizzazioni sindacali dovrà essere verificata e discussa a partire dal prossimo incontro che si terrà il prossimo 19 febbraio alle ore 15,00.
Il sindacato, spiega Giovina D'Ortenzio, «valuta con favore la volontà espressa dalla azienda di riportare i livelli di eccellenza cui gli utenti erano abituati», ma ribadisce «di essere contraria a qualsiasi taglio dei posti di lavoro e a nuove nomine dirigenziali».
E poi ancora si dichiara favorevole «ai risparmi di spesa, alla riorganizzazione dei servizi, alla stabilizzazione dei precari e a nuove assunzioni di infermieri per garantire i livelli essenziali di assistenza».
La prossima settimana, con la discussione della bozza si avrà probabilmente uno scenario più completo.
08/02/2008 9.57

SUMMIT AD AVEZZANO PER OSPEDALE. DEL TURCO:«SOLUZIONI URGENTI»

La costruzione del nuovo ospedale, la carenza di personale sanitario e le emergenze di carattere logistico sono alcuni dei problemi affrontati questa mattina, nella sede della Asl ad Avezzano, in via XX Settembre.
Un summit cui hanno partecipato il presidente della Regione, Ottaviano Del Turco, l'assessore alla sanità Bernardo Mazzocca, il direttore della Agenzia sanitaria regionale, Francesco Di Stanislao, il manager della Asl, Giancarlo Moroni, il direttore amministrativo, Francesco Ventura e il direttore sanitario Edoardo Romoli.
Del Turco si è soffermato a lungo ad esaminare le emergenze di tipo infrastrutturale, sanitario e logistico ed ha auspicato una «soluzione rapida che possa garantire piena qualità ed efficienza dei servizi a tutela della salute dei cittadini».
In particolare, è stata affrontato il problema del reparto di oncologia dell'ospedale di Avezzano per il quale i vertici della Asl hanno offerto ampie garanzie su una possibile definizione rapida della vicenda legata per lo più a carenza di personale medico.
Anche per le altre questioni sul tavolo sono state studiate possibili soluzioni con l'impegno del manager della Asl Avezzano-Sulmona-Castel di Sangro e dei suoi collaboratori di far fronte, in tempi brevi, alle situazioni più critiche.

08/02/2008 15.20