Negramaro fermati a Sulmona, hashish nell'auto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

3432

SULMONA. Di solito prima di un concerto ci si concentra. E' stato diverso per i componenti della band Negroamaro che a poche ore dalla loro esibizione a Sulmona, sabato scorso, sono stati fermati dalla Gdf.
Sono finiti anche loro nella rete dei controlli antidroga predisposti dalla Guardia di Finanza proprio in occasione del concerto della band pugliese. Ma il destino ha tirato uno strano scherzo del destino perché i controlli sono piovuti anche su di loro.
Due dei componenti del gruppo sono stati segnalati all'Ufficio territoriale dell'Aquila per consumo di sostanze stupefacenti.
Poche ore prima che iniziasse a suonare, la band è stata fermata nei pressi del casello autostradale di Pratola Peligna (L'Aquila).
Con i finanzieri c'erano anche tre unità cinofile che hanno fiutato la presenza di stupefacenti all'interno dell'autovettura: i cani sono andati dritti verso due dei giovani musicisti che nascondevano nelle loro tasche un po' di hascisc, pochi grammi, per confezionare gli spinelli.
Ma la serata è proseguita regolarmente: i ragazzi sono saliti sul palco e si sono esibiti per tutta la serata con i loro famosi successi.
Dell'incedente di percorso nessun riferimento sul palco.
La band salentina ha cominciato in questi giorni la tournè che li vedrà esibirsi in tutta Italia.

28/01/2008 10.08