Mare forza 7, imbarcazione si ribalta. Un morto e due feriti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2444

PESCARA. Una persona è morta e altre due sono rimaste ferite in un incidente di mare avvenuto questa mattina nei pressi del porto turistico di Pescara.
Mare forza sette, praticamente in burrasca, vento forte nonostante qualche lieve raggio di sole.
Situazione decisamente pericolosa per mollare gli ormeggi. Così stamattina quella che doveva essere una piacevole uscita è finita in tragedia. L'equipaggio, composto da due uomini e una donna originari delle Marche, a bordo della loro barca di 32 piedi, (9 metri e 60) avevano intenzione di tornare a casa ma all'uscita dal porto canale hanno dovuto desistere.
Le forti raffiche di vento hanno creato non pochi problemi.
La barca era praticamente ingovernabile.
Due uomini si sono buttati in acqua, la donna, invece, è rimasta sull'imbarcazione in attesa dei soccorsi che sono arrivati poco dopo.
Gli agenti della Capitaneria e della squadra nautica della polizia della questura di Pescara hanno riportato tutti a terra ma le condizione di uno dei tre sono parse subito disperate.
E' stato praticato per circa 15 minuti il massaggio cardiaco, ma non c'è stato niente da fare.
Le persone coinvolte nell'incidente sono arrivate a Pescara da Potenza Picena (Macerata) e Porto Sant'Elpidio (Ascoli Piceno). L'uomo deceduto aveva 38 anni ed era residente a Potenza Picena, ma sul suo nome c'e' ancora riserbo. I tre viaggiavano su una barca a vela con motore, monoalbero.

LA BARCA SI E' INCAGLIATA?


Secondo le ultime informazioni la barca potrebbe addirittura essersi incagliata, probabilmente su una enorme secca che ostruisce buona parte dell'uscita del porto, cosa nota ai locali ma forse non giunta all'orecchio dei forestieri.
Dopo l'incidente, comunque, l'unica donna a bordo, di 33 anni, e' stata trasportata in ospedale e non sembra si trovi in gravi condizioni.
Un altro diportista, un uomo di 33 anni di Porto Sant'Elpidio, invece,
e' finito in mare, ma e' stato tratto in salvo dal personale della Squadra nautica della Polizia ed e' stato trasportato dal 118 in ospedale in stato di assideramento.
Polizia e capitaneria stanno lavorando per ricostruire con esattezza la dinamica dell'incidente e capire se i tre siano arrivati a Pescara con la macchina, come sembra. Un'auto e' infatti in sosta nel parcheggio del porto turistico e le chiavi sono state trovate addosso alla persona deceduta.

RESA NOTA L'IDENTITA' DEL DECEDUTO

L'uomo deceduto si chiamava Maurizio Riccetti, 39 anni, residente a Potenza Picena (Macerata). La morte, stando alle prime indiscrezioni medico-legali sarebbe avvenuta per arresto cardiocircolatorio.
Le altre due persone rimaste ferite sono la convivente dello skipper deceduto, Orietta Broglietti, 34 anni, e Gianluigi Marchetti, 33enne,
residente a Porto Sant'Elpidio.
23/01/2008 16.55


Visualizzazione ingrandita della mappa