Ex commerciante tenta rapina per giocare d'azzardo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1566

FRANCAVILLA AL MARE. Alle 18,40 di ieri, un signore di mezza età con cappellino, un paio di occhiali scuri ed una bandana sul volto ha fatto irruzione nel Conad Margherita di viale Alcione a Francavilla al Mare e, brandendo una pistola, si è diretto verso la cassa.
Aveva un bisogno disperato di soldi per poter continuare a giocare d'azzardo. Così ha deciso che mettere in piedi una rapina sarebbe stato il modo più rapido per risolvere i suoi problemi economici.
L'uomo ha minacciato la commessa a voce alta e le ha chiesto di consegnargli l'incasso.
Vista la tensione molto alta e lo spavento della malcapitata è intervenuto il proprietario del negozio, Silvio Maccarone, 36 anni che ha tentato di calmare il rapinatore.
Ma il malvivente non aveva alcuna intenzione di rilassarsi e ha scagliato contro la cassa due grossi pezzi di marmo che teneva in mano, chiusi in un sacchetto di plastica.
Ma il proprietario era deciso a non dargliela vinta così che si è avventato sul rapinatore: dopo una breve colluttazione è riuscito a disarmare l'uomo.
Sul posto, nel frattempo, sono arrivati a carabinieri, allertati dalla commessa che hanno arrestato il malvivente.
E' stata recuperata anche la pistola risultata essere un giocattolo privato del tappo rosso.
Le immediate indagini hanno permesso di scoprire che il rapinatore aveva agito da solo in quanto aveva con se le chiavi della propria autovettura rinvenuta poco distante con la targa opportunamente "mascherata" con il nastro adesivo, indizio inequivocabile che l'avrebbe poi usata per darsi alla fuga.
L'uomo si chiama Arturo Sarno, tra qualche giorno compirà 60 anni ed è un commerciante: ha spiegato di aver bisogno di soldi per coltivare i suoi "vizi", soprattutto quello del gioco che anche in passato gli ha sempre dato problemi, non da ultimo il fallimento della sua ultima attività.

17/01/2008 14.59