Ecco come cambia il centro di Roseto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

918

ROSETO. I residenti della zona centrale della città avranno la possibilità di visionare i progetti relativi agli interventi che interessano via Garibaldi, piazza della Stazione, piazza Dante e piazza Verdi.
L'amministrazione ha infatti deciso di proporre un incontro pubblico per mercoledì 16 gennaio prossimo alle ore 21.00 nell'Aula Consigliare del Municipio.
In quella occasione tutti i cittadini potranno conoscere da vicino il progetto di recupero e di pedonalizzazione di una parte importante del centro cittadino.
Tecnici e progettisti esporranno disegni e tavole e grazie all'ausilio di videoproiezioni sarà possibile comprendere con maggiore precisione come cambieranno i siti interessati all'intervento.
Naturalmente sarà possibile intervenire per porre domande e offrire suggerimenti utili a migliorare i lavori.
«Il cantiere di questo importante intervento è già stato avviato – spiega l'assessore ai Lavori Pubblici Flaviano De Vincentiis – con un primo intervento su via Garibaldi dove, oltre alla pavimentazione e all'illuminazione, sarà completamente rinnovato il sistema di raccolta delle acque bianche».
Restyling anche per piazza Verdi e piazza Dante dove si prevede una ripavimentazione con materiali pregiati, nuovi punti luce e naturalmente il riposizionamento del verde. Per quanto riguarda piazza della Stazione il primo intervento interesserà il lato est con la pedonalizzazione della parte più interna e l'accesso esterno riservato agli autobus. Anche qui la pavimentazione sarà rinnovata con materiali di pregio. Durante il periodo dei lavori i bus rispetteranno l'orario delle consuete fermate. Il progetto prevede inoltre un nuovo sistema di illuminazione sulla statale Adriatica da piazza della Stazione fino all'altezza del semaforo di via Conti.
«L'intervento che parte in questi giorni è di straordinaria importanza per tutta la Città – sottolinea il sindaco Franco Di Bonaventura – perché offre risposte davvero significative nell'ottica del miglioramento della qualità della vita».
Ampi spazi saranno riconsegnati ai pedoni, mentre i luoghi classici della socializzazione «saranno rinnovati e migliorati nell'aspetto e nella fruizione».

12/01/2008 10.31