Consiglio straordinario ma non si parla degli scandali

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1116

MONTESILVANO. Consiglio straordinario senza troppe novità, quello di ieri sera. Interrogazioni, mozioni e ordini del giorno: tutto è filato liscio senza riferimenti alla nuova inchiesta dello scandalo concorsi.
Il consiglio ha approvato una delibera per l'acquisto da parte del Comune di un nuovo pullman che permetterà ai residenti di Montesilvano (e comuni limitrofi) di raggiungere la struttura Paolo VI.
Quest'ultima, infatti, causa motivi interni, ha bloccato il servizio è bisogna procedere con una soluzione alternativa. Si penserà così all'acquisto di un nuovo mezzo, per 14 disabili che costerà al Comune circa 21 mila euro annui. «Abbiamo già un autista disponibile», ha assicurato la consigliera di An Stefania Di Nicola.

BOCCIODROMO COMUNALE: ANCORA TUTTO FERMO

Il consigliere comunale Cristian Odoardi (Prc) ha invece chiesto notizie sul bocciodromo comunale ancora in fase di realizzazione in via Chiarini. L'assessore al Bilancio Carlo Tereo de Landerset, ha assicurato che nel 2008 riprenderanno i lavori e probabilmente verranno anche conclusi.
«Ammetto che la situazione è complicata», ha spiegato ieri sera l'assessore. «Il bocciodromo era stato inserito, in un piano di recupero urbano del 2004, e la sua realizzazione era frutto dello scomputo di oneri concessori. Ma nell'era Cantagallo», ha ricordato, «ci fu già un primo intoppo: si chiese infatti di cambiare i materiali per la realizzazione e ci si rese conto che la somma in preventivo non era più sufficiente per completare l'opera, così che il Comune mise da parte altre 100 mila euro».
La ditta incaricata di svolgere l'opera, la Cdc, è in attesa di notizie «ma di certo se ci dovessimo accorgere che servono veramente ulteriori 100 mila euro per terminare i lavori verrà bandita una gara d'appalto».
«Stiamo ricostruendo tutte le carte», ha assicurato l'assessore, «ma non è facile tra documenti che sono stati portati via nei sequestri degli scorsi mesi e cambi di dirigenti»

PIANO URBANISTICO DEL VERDE

Verrà portata in commissione Urbanistica, invece, la mozione presentata ieri sera dal consigliere Gabriele Di Stefano che ha chiesto all'amministrazione di redigere un piano urbanistico del verde «affinchè non si pensi solo alle singole aiuole», ha spiegato Di Stefano, «ma il settore Verde venga tenuto sotto controllo a trecentosessantagradi».

APERTURA UFFICI COMUNALI DI SABATO?

Il consigliere Paolo Cilli (Dc) ha presentato una mozione (approvata dal Consiglio) affinchè l'amministrazione comunale si impegni a tenere aperti gli uffici dell'anagrafe il sabato mattina «anche con orario ridotto», per consentire anche ai residenti lavoratori di usufruire del servizio.
L'assessore competente Ernesto De Vincentiis ha assicurato che ci si attiverà per il servizio.
Sulla questione è intervenuto anche il consigliere Odoardi che ha proposto di inserire nel sito del Comune le autocertificazioni scaricabili on line «come fanno già tantissimi Comuni». E questa sembra decisamente la soluzione migliore.

UNA CORSA DELL'ARPA MONTESILVANO- CHIETI

E molto presto potrebbe esserci anche una nuova tratta dell'Arpa che collega Montesilvano a Chieti «senza passare per Pescara». «Un servizio molto utile», ha spiegato il consigliere Gabriele, «per chi deve recarsi all'Università teatina o all'ospedale e che adesso deve andare prendere due autobus».
L'assessore alla Mobilità e al Traffico Gennaro Passerini ha parlato di «proposta condivisibile». Ha già preso accordi per un incontro con i vertici dell'Arpa e bisognerà prima valutare l'eventuale afflusso di utenti.
«In questo modo», ha spiegato ancora il consigliere Gabriele, «Montesilvano potrebbe diventare una buona opzione per gli studenti universitari che magari potrebbero cercare casa a Montesilvano, che offre certamente più possibilità di svago rispetto a Chieti scalo, e una corsa diretta che li porta in facoltà».

SI AI MALATI PSICHIATRICI, NO ALLA FORESTA

E' stato approvato all'unanimità l'ordine del giorno presentato da Odoardi sull'acquisto dell'ex Hotel Paradiso riconvertibile in una struttura psichiatrica. A breve potrebbe esserci un incontro con il dirigente della Asl pescarese Antonio Balestrino.
Si dovrà discutere invece in Commissione l'interessante mozione presentata e poi ritirata sempre dal consigliere Odoardi sull'inserimento di Montesilvano nel circuito europeo di città impegnate nella salvaguardia delle foreste ("Città amiche delle Foreste").
Con la mozione presentata da Rc il Comune si sarebbe dovuto impegnare (per allinearsi ad altre 7mila città che ne fanno già parte di tutto il mondo) a dare preferenza in tutti i bandi gara per gli acquisti di carta e prodotti tissue (carta ad uso sanitario) riciclati con tecnologie pulite e incentivarne la raccolta differenziata, a dare preferenza in tutti i bandi gara per gli acquisti di prodotti in legno che non provenga da tagli illegali, a non utilizzare in tutte le costruzioni pubbliche legno proveniente dalla distruzione delle foreste primarie, a sensibilizzare la cittadinanza sul problema del riuso, del riciclo e della certificazione ecologica.
Ma il Comune si riserva di discuterne e non se l'è sentita di approvare subito la mozione.
«Se fossi un politico», ha chiuso amareggiato Odoardi, «dovrei chiedere la votazione e far bocciare questa mozione. Ma visto che voglio bene a Montesilvano, stasera la ritiro e ne discuteremo in Commissione».

Alessandra Lotti 11/01/2008 9.38