Grippo story, il comandante fa il bilancio di fine mandato

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1401

Grippo story, il comandante fa il bilancio di fine mandato
PESCARA. Un anno intenso il 2007 per il comandante dei vigili urbani di Pescara Ernesto Grippo. Finito nella bufera per le «troppe multe» inflitte ai cittadini, più volte invitato a dimettersi e a fine anno finito nell'inchiesta dei balneatori con l'accusa di abuso di ufficio.
Ma Grippo l'anno appena trascorso ha preferito commentarlo con la sfilza di numeri di operazioni messe a segno. Perché, lui su questo è sempre stato chiaro, preferisce che a parlare per lui siano proprio le operazioni svolte.
Nell'ultimo anno il reparto Tutela del consumatore e del territorio della polizia municipale di Pescara ha elevato 1.127 verbali e sanzioni pari a 724.918 euro.
In particolare sono stati controllati 253 bar e ristoranti, 73 circoli privati, 83 stabilimenti balneari,
8 agenzie di affari, 11 palestre, 8 asili privati, 2 scuole di ballo,
253 negozi, 137 ambulanti, 24 gastronomie e pizzerie al taglio, 22 parrucchieri.
Le richieste di sospensione attività relative a pubblici esercizi, circoli privati e centri estetici sono 89, mentre i verbali elevati per violazioni amministrative sono 201.
Si contano 23 notizie di reato e 14 verbali per violazioni al regolamento acustico.
Per quanto riguarda le affissioni abusive sono stati elevati 626 verbali per un ammontare pari a 257.912 euro.
Inoltre in relazione all'occupazione abusiva, come ad esempio l'occupazione del sedime pubblico, sono stati controllati 535 cantieri ed elevati 421 verbali per oltre 220.000 euro.
Riguardo all'occupazione di bar e circoli privati sono stati effettuati 713 sopralluoghi ed elevate 28 multe (nel 2006 invece 65, mentre negli passati l'attività non era svolta).

«LA CAPARBIETA' DEI MIEI AGENTI»

Grippo ha sottolineato l'attività svolta facendo notare lo spirito «di abnegazione e la caparbietà degli agenti», che nonostante la dotazione organica, ha effettuato «un numero di controlli elevato».

Sul fronte della pirateria e della contraffazione Grippo ha fatto un raffronto con la città di Milano.
A Pescara si contano 26.074 Cd musicali, 913 Videogiochi e 12.388 Dvd contraffatti. A Milano invece nel 2006 31.897 Cd musicali.
A tal proposito il comandante della municipale ha fatto riferimento all'area di risulta della ex stazione ferroviaria di Pescara dove si concentrano questi fenomeni sottolineando che quell'area «è un ricettacolo di tutto. Il problema - ha detto- va risolto».
Il reparto tutela del consumatore ha poi svolto 253 ispezioni, controllato 137 ambulanti e ha elevato 225 verbali.
Per quanto riguarda la tutela della salute sono state effettuate 52 ispezioni in alimentari e supermercati.

SEQUESTRATI 700 KG DI PRODOTTI SCADUTI

Inoltre sono stati sequestrati prodotti scaduti (oltre 700 kg) in 41 supermercati ed elevati
41 verbali per oltre 75.000 euro. Sequestrati anche oltre 60 litri di bevande. La Polizia Ambientale, coordinata dal capitano Piera d'Emilio, ha dato seguito a 174 tra esposti e denunce, ha espletato
146 sopralluoghi e ha controllato 41 cantieri e ne ha sequestrato uno.
Le contravvenzioni elevate per violazioni dei regolamenti comunali ammontano a 26.
Infine il reparto Sicurezza della città e qualità urbana, coordinato dal Capitano Adamo Agostinone e dotato complessivamente di 13 unità, ha effettuato 186 sopralluoghi.
Inoltre sono state trasmesse 61 pratiche all'autorità giudiziaria e sono stati trattati 37 fascicoli processuali. Poi sono stati controllati 35 cantieri edili e ne sono stati sequestrati 4. Mentre le ordinanze eseguite sono 97 e le comunicazioni all'autorità giudiziaria per inottemperanza 10. Per quanto riguarda la corretta occupazione degli alloggi popolari, sono stati effettuati 314 accertamenti, recuperati 11 alloggi e sequestrati 14.
Inoltre le informative per occupazioni abusive di alloggi sono state 14, quelle per altri reati 11, i fascicoli delegati dalla procura per indagini 30, gli arresti quattro e le perquisizioni 6.
Il comandate ha infine sottolineato che i rapporti con tutte le forze dell'ordine sono caratterizzati dalla cordialità e dalla reciproca collaborazione.


09/01/2008 11.01