Riunione a Palazzo Margherita per le sorti del parco

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

982

L'AQUILA. Si è svolta questa mattina, nell'aula consiliare di palazzo Margherita, una riunione dei sindaci della provincia dell'Aquila per concertare le iniziative per la stesura delle osservazioni al Piano del Parco e proseguire nel percorso di ricostituzione della Comunità dello stesso.
All'incontro hanno partecipato per il Comune dell'Aquila il sindaco Massimo Cialente e l'assessore David Filieri; per la Regione Abruzzo l'assessore Franco Caramanico e per la Provincia dell'Aquila Gianni Anastasio e Fabrizio D'Alessandro.
Da parte sua la Regione Abruzzo, rappresentata appunto dall'assessore Caramanico, ha sottolineato una mancanza di pianificazione in tutti i settori dell'ente, tra cui il Parco, dove sarà, però, presto recuperata anche grazie all'approvazione del Piano del Parco attraverso azioni ricognitive, osservazioni congiunte e tutto quanto si renderà indispensabile per legare sempre di più il Parco alle esigenze del territorio di cui fa parte e delle singole comunità.
Proprio il 31 gennaio 2008 scadranno i termini per la presentazione delle osservazioni al Piano del Parco.
Di qui la decisione di convocare un altro incontro a metà gennaio per un confronto generale sulle rispettive esigenze che ogni Comune del Parco vorrà sottolineare chiedendone l'eventuale considerazione all'interno dello strumento che l'ente regionale dovrà approvare.
«Sono stato tra i primi a credere nel Parco, ero un ragazzo – ha dichiarato il sindaco Cialente – perché puntare sul Parco significa rilanciare l'intero territorio. Bisogna cambiare atteggiamento nei confronti di questa importante risorsa che abbiamo e che è fatta di gente che ci vive o ci lavora».
Di fatto adesso al Parco c'è il commissariamento ed è difficile ragionare fino a quando persisterà questa situazione.
«Un'anomalia che va corretta in tempi brevissimi», sostiene il sindaco. «Solleciterò, a tal proposito, con una lettera al ministro Pecoraro Scanio, la nomina in tempi brevi del nuovo presidente del Parco».
Infine l'assessore comunale Filieri ha ribadito che il ruolo del Comune dell'Aquila è stato e continuerà ad essere quello di raccordo tra Regione e comuni del Parco.

28/12/2007 17.57