Sì del Consiglio al Ponte Nuovo. E riapre il Michetti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

4420

Sì del Consiglio al Ponte Nuovo. E riapre il Michetti
PESCARA. Tra i vari punti approvati nella seduta di ieri del consiglio comunale anche il sì per la realizzazione di un nuovo ponte. ORDINE DEL GIORNO CONTRO L’AUTODROMO DI TRULLI
Grandi movimenti in città. Pescara si rifà il look, approva importanti progetti, vede arrivare i soldi per la realizzazione della Caserma dei Carabinieri e riapre il teatro Michetti.
La riapertura ufficialmente al pubblico dopo un accurato lavoro di recupero e adeguamento alle norme di sicurezza il Teatro Michetti è prevista per oggi.
L'inaugurazione avverrà a mezzogiorno con l'intervento del sindaco di Pescara, Luciano D'Alfonso, dell'assessore alla Cultura, Adelchi De Collibus e del presidente della Fondazione PescarAbruzzo, Nicola Mattoscio.
Il teatro, preziosa testimonianza del liberty pescarese, è stato acquistato dal Comune di Pescara e riportato a nuova vita con il contributo della Fondazione PescarAbruzzo, per restituire alla città uno spazio storico per la cultura e gli incontri, che tornerà ad ospitare da oggi spettacoli ed eventi, in tempo con le celebrazioni e le festività natalizie. IN ARRIVO IL NUOVO PONTE Ma dalla seduta del consiglio comunale di ieri tante altre sorprese in arrivo. Sono stati approvati quasi tutti i punti all'ordine del giorno. In particolare, il Consiglio ha approvato all'unanimità i punti 15, 16, 17, 18, 19 e 20. Questo vuol dire che ha trovato approvazione la realizzazione dello svincolo stradale di via Tirino, il progetto del "Ponte Nuovo  "sul fiume Pescara, (svincolo asse attrezzato – Camuzzi), un progetto di parcheggio di scambio Pescara sud e viabilità di connessione, la permuta dei terreni in località Fontanelle mediante la retrocessione di una piccola striscia di terreno.
E' stata approvata anche la ratifica dell'accordo di programma per la realizzazione di una struttura prefabbricata temporanea da adibire a sala d'aspetto per le utenze del trasporto pubblico locale.
Ed è arrivata anche la notizia del finanziamento e dell'approvazione del primo lotto del progetto della caserma dei Carabinieri e del relativo parco che ne è parte integrante, nell'ex camping del lungomare. «Questo è un traguardo importantissimo e concreto per la città», ha annunciato l'assessore Di Biase.
«Con la costruzione della caserma», ha spiegato l'assessore, «si concentra su via Rigopiano un'area sensibile circa la dotazione di servizi di alto livello, perché oltre al comando dell'Arma è già realtà una bellissima struttura sociale, una casa famiglia per minori, tappa importante di una forte riqualificazione in atto».

VIA CELOMMI E EDILIZIA POPOLARE

Sono stati aggiudicati anche i lavori di riqualificazione per la zona di Via Celomi e, nei prossimi giorni, partiranno i lavori per l'ammodernamento Grande la soddisfazione espressa dal presidente del circolo culturale Pescara Sud, Antonio Di Girolamo: «sono molto soddisfatto», ha commentato l'ex presidente del consiglio provinciale, «finalmente si è concluso l'iter burocratico per aggiudicare la gara d'appalto per la riqualificazione di via Celommi».
E sempre ieri è stato aggiudicato in via definitiva l'intervento relativo ai lavori di manutenzione straordinaria che saranno eseguiti nel complesso Ater di Edilizia Residenziale Pubblica di Borgo Marino Nord.
I lavori saranno condotti dalla ditta "Loan Costruzioni S.r.l." di Melfi, in provincia di Potenza, che ha presentato un'offerta pari a 132.456,47 euro, per un ribasso d'asta del 18,89%.
Con tale intervento si provvederà alla riqualificazione delle facciate esterne dei 7 fabbricati costituenti il complesso Ater di Borgo Marino Nord. La durata prevista per il completamento dei lavori è di 120 giorni.

21/12/2007 11.51

ORDINE DEL GIORNO CONTRO L'AUTODROMO DI TRULLI

Nel Consiglio Comunale del 20 Dicembre 2007 è stato approvato all'unanimità un Ordine del Giorno, (primi firmatari sono stati i Consiglieri del Gruppo di Rifondazione Comunista) con cui si impegnano il sindaco e la giunta a rappresentare la contrarietà della nostra Amministrazione all'approvazione dell'intervento denominato “Parco Mediterraneo” nell'ambito del Prust “la città lineare della costa”.
«L'obiettivo del Prust», spiega la consigliera Viola Arcuri, «è la promozione di interventi per l'ottimizzazione e la riqualificazione infrastrutturale, il rafforzamento del tessuto economico ma anche il recupero e la riqualificazione ambientale, quindi la realizzazione del progetto deve promuovere occasione di sviluppo sostenibile sotto il profilo economico, ambientale e sociale. Al di là dei problemi legati alla sicurezza idraulica, il tessuto commerciale della Città è già fortemente interessato dal massiccio insediamento nelle aree esterne dei Centri Commerciali».
L'Amministrazione Comunale con L'ordine del Giorno approvato ha avanzato «legittime preoccupazioni sulle ripercussione sociali» e cercherà di bloccare il progetto “ Parco Mediterraneo” con il suo delegato all'interno del collegio di vigilanza.
21/12/2007 15.05