La finanza sequestra 30mila prodotti contraffatti e giocattoli pericolosi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

676

PESCARA. Sequestrati oltre 11.000 giocattoli privi dei requisiti di sicurezza e circa 16.000 articoli contraffatti per un valore complessivo di oltre 35 mila euro.
Nell'imminenza delle prossime festività di fine anno, i finanzieri del Comando Provinciale di Pescara, nell'ambito di controlli volti alla tutela dei consumatori, hanno individuato un locale commerciale nei pressi della zona di shopping cittadino gestito da due cittadini cinesi ove sono stati sequestrati oltre 11 mila giocattoli privi dei requisiti di sicurezza previsti dalle normative nazionali e comunitarie. Il controllo effettuato dai finanzieri sulla merce (di origine extracomunitaria), costituita in prevalenza da modelli di autovetture e carte collezione, ha permesso di accertare che gli stessi recavano il marchio “Ce” non conforme o contraffatto.
Sono stati, inoltre, rinvenuti e sequestrati circa 16.000 articoli contraffatti (tra cui borse con marchi contraffatti ed ancora cinture e portafogli dai prestigiosi marchi), circa 3.200 occhiali da vista irregolarmente commercializzati e circa 600 bombole per la ricarica del gas, pericolosamente detenute.
Il proprietario del negozio, denunziato per introduzione e commercio di prodotti con segni falsi, nonché per commercio abusivo di materie esplodenti, è un cittadino di origine cinese ma residente in Pescara.

11/12/2007 14.38