Finanziamento Cipe da 2 mln e 230mila euro per piazza d’Armi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

720

L’AQUILA. La Regione Abruzzo ha ammesso al finanziamento la proposta del Comune dell’Aquila per la riqualificazione dell’area di piazza d’Armi e dei quartieri vicini.


Lo ha comunicato l'assessorato regionale ai Lavori pubblici al sindaco Massimo Cialente; nella lettera si è dato atto che la scelta è stata effettuata dalla commissione preposta alla valutazione degli interventi strategici formulati dagli enti.
Tali interventi – per quanto riguarda il Comune capoluogo – erano contenuti in una deliberazione approvata dal Consiglio comunale a metà di ottobre e potranno contare su un finanziamento Cipe, erogato tramite la Regione, di 2 milioni e 230mila euro.
La proposta prevede lavori per il miglioramento complessivo della qualità della zona, compreso l'allargamento delle strade che compongono l'anello di piazza d'Armi, in particolare via Paolucci e via Piccini. Saranno interessati dalle opere anche piazzale Sant'Antonio e via dei Farnese, dove sarà realizzato l'ultimo tratto per il collegamento con via Giovanni di Vincenzo.
«Profonda soddisfazione» è stata espressa dal sindaco Cialente per la decisione della commissione regionale.
Cialente ha inoltre sottolineato come l'approvazione della proposta di piazza d'Armi faccia il paio con il nulla osta concesso dall'agenzia del demanio alla fine di ottobre, per effettuare opere strutturali e urbanistiche a piazza d'Armi. «Una conseguenza proprio dell'iniziativa assunta dal Comune – ha specificato il sindaco – che, uscendo da un'inerzia durata un quarto di secolo, permetterà anche di procedere all'allargamento di viale Corrado IV e di programmare un parco pubblico attrezzato».
10/12/2007 17.34