Tribunale di Lanciano, «non chiude: efficace ed efficiente»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

696

LANCIANO. Buone notizie per il Palazzo di Giustizia di Lanciano dal convegno "Tribunali minori: quale futuro?" organizzato dall'Associazione Culturale Frentania Provincia e dall'Ordine degli Avvocati di Lanciano.
Infatti nel corso del dibattito è emerso chiaramente come i piccoli Tribunali siano una importante risorsa per la Giustizia Italiana.
Nell'introduzione Pino Valente, presidente dell'associazione Frentania Provincia ha rimarcato come i mali della Giustizia Italiana «non derivino certo dai Tribunali cosiddetti minori» ma che «la loro presenza garantisca sia rapide risposte ai bisogni di giustizia dei cittadini sia una presenza importante dello Stato sul territorio».
Non un peso quindi ma un'opportunità per decongestionare i tribunali grandi. Gli avvocati Codagnone e Pompeo inoltre nei loro rispettivi interventi hanno tratteggiato le caratteristiche l'uno del Tribunale di Lanciano l'altro dei Tribunali minori evidenziandone «l'efficienza e l'efficacia nel dare risposte ai bisogni di giustizia dei cittadini».
In particolare si è evidenziato come il Palazzo di Giustizia di Lanciano, «nonostante le croniche carenze di organico, sia tra i più efficienti d'Italia con tempi di emissione di sentenze sia nei procedimenti penali che in quelli civili ben al di sotto della media nazionale».
Anche il Sottosegretario alla Giustizia Li Gotti e l'Onorevole Tenaglia hanno convenuto sull'importanza dei piccoli palazzi di giustizia facendo nel contempo anche una ampia panoramica sui mali della giustizia italiana proponendo delle soluzioni che se applicate riusciranno a dare una boccata d'ossigeno ad una giustizia agonizzante.
Tutti d'accordo quindi sull'importanza dei Tribunali minori «che di minore hanno soltanto il bacino di utenza» ma che in realtà «svolgono in maniera più celere e con la stessa qualità dei tribunali più grandi i servizi a cui sono chiamati».
Così come tutti d'accordo nella proposta avanzata da Valente e Codagnone di dare finalmente certezze ai tribunali minori riorganizzando le circoscrizioni territoriali, aumentando di peso quelle minori sgravando così il carico di lavoro dei grandi tribunali, creando un virtuoso effetto riequilibrio a tutto vantaggio dei cittadini che avranno risposte più rapide anche nei grandi tribunali.
Cosa che in effetti ha sottolineato l'avvocato Pompeo è stata già fatta nelle aree metropolitane.
Concludendo i lavori Valente e Codagnone hanno preso l'impegno di formulare una proposta di rivisitazione dei confini amministrativi del Tribunale di Lanciano da sottoporre all'attenzione del Sottosegretario Li Gotti e dell'Onorevole Tenaglia che «si attiveranno fattivamente per una rapida approvazione del provvedimento».

10/12/2007 9.27