Strada Parco, «un emendamento per boicottare la filovia?»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

982

PESCARA. Un emendamento a firma di Glauco Torlontano che prevede l'utilizzo di mezzi pubblici nel corridoio verde Montesilvano- Pescara in attesa della filovia.
«L'approvazione di questo emendamento», sottolineano i comitati Marelibero e il comitato Utenti della Strada Parco, «è emblematico dell'ostinazione con cui si prosegue l'occupazione della strada parco».
Tre settimane fa la Gtm ha annunciato che per gennaio 2008 cominceranno i lavori per la metropolitana leggera di superficie «a quale scopo, quindi, approvare questo emendamento?», chiedono i due comitati che cominciano ad avanzare qualche dubbio.
La Gtm, infatti, deve ancora approvare il progetto esecutivo della filovia, annunciato ma mai presentato.
«Si affaccia l'ipotesi, che ci si stia avviando verso un infelice compromesso e a noi cittadini», annunciano i portavoce dei due comitati Marconi e Biondi, «non resta che preparare iniziative di tutela legale e rafforzare la mobilitazione democratica».
Il coordinatore di Italiani nel Mondo, Ubaldo Nappi, invece annuncia che si mobiliterà contro il centrosinistra che con le ultime vicende legate al Piano Traffico, mai abrogato nonostante la vittoria al referendum consultivo del fronte del sì, «ha avuto un atteggiamento di chiusura, autoreferenziale e sordo alle sollecitazioni della società civile»

07/12/2007 12.50