L’Università dell’Aquila incontra le Pmi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

668

L’AQUILA. Nell’ambito del progetto ILO (Industrial Liaison Office), l’Università degli Studi dell’Aquila, tramite il proprio Dipartimento della Ricerca e del Trasferimento Tecnologico e in collaborazione con Sviluppo Italia Abruzzo, ha organizzato due incontri ad Avezzano il 7 dicembre 2007 e a Sulmona il 14 dicembre 2007 che costituiranno l'occasione per illustrare nei dettagli il progetto ILO alle piccole e medie imprese provenienti per l'occasione dal territorio regionale ed extraregionale.
Il Progetto ILO ha tra i suoi scopi principali quello di «favorire l'incontro tra il mondo accademico e quello imprenditoriale per sviluppare le politiche del trasferimento di tecnologia», unico fattore competitivo per contrastare il crescente potere dei Paesi Emergenti.
In questa ottica, l'Università degli Studi dell'Aquila ha costituito un partenariato con l'Università di Roma “La Sapienza” e BIC Lazio e sta ora avviando la fase di presentazione del progetto alle imprese con una serie di incontri, dopo aver stretto rapporti di collaborazione con Sviluppo Italia Abruzzo, Camera di Commercio Industria e Artigianato, Unione Industriali, Associazione Piccole Industrie, Assessorato al Lavoro della Provincia dell'Aquila, Parco Scientifico e Tecnologico e Centro Ricerche Applicate alle Biotecnologie (CRAB).
Grazie alla collaborazione con i partner, nelle prossime settimane si terranno due incontri con le aziende nelle sedi di Sviluppo Italia Abruzzo: il 7 dicembre presso la sede di Avezzano ed il 14 dicembre presso quella di Sulmona, per illustrare le potenzialità in termini di innovazione che l'Università è in grado di offrire e per valutare le richieste in modo da poter calibrare le strategie da mettere in campo.
Un altro importante incontro si terrà a Roma, nella sede del nuovo incubatore BIC Lazio Hi Tech, il 12 dicembre 2007.
«Il progetto ILO-afferma il rettore di Orio-rappresenta per l'Ateneo dell'Aquila la concreta realizzazione del processo di interazione Università/Impresa che ha lo scopo di potenziare un proficuo e reciproco scambio di competenze. Il successo dell'iniziativa è testimoniato anche dalle numerose aziende che hanno già fatto richiesta di collaborazione per progetti di trasferimento tecnologico e per alcune delle quali sono già in via di definizione le future condizioni di sviluppo».

05/12/2007 11.22