Il Tordino è inquinato: che novità

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

804

Il Tordino è inquinato: che novità
GIULIANOVA. Se ne parla da tempo. Tutti lo sanno. L'acqua è torbida, schiume sospette, pesci morti, odori penetranti. Serve altro? Il fiume è inquinato. Forse anche oltre i limiti consentiti. L’acqua poi arriva a mare sopo aver lambito le sponde di una vasta area della valle e sfocia nel mare che diventa anch’esso inquinato, compromettendo la bellezza delle spiagge e del turismo.
Il Wwf da tempo ha lanciato l'allarme, le istituzioni promettono. Milioni di euro sono stati stanziati per opere varie di captazione delle acqua (quelle inquinati), altri per depuratori. Nel frattempo alcuni mesi fa opere di “ingegneria radicale” devastarono le sponde trasformandole in deserto.
Anche alla nostra redazione continuano ad arrivare segnalazioni e quesiti preoccupanti per quanto viene avvistato lungo il fiume. Che sia il caso di attivarsi ?

Per ora se ne discuterà in consiglio comunale a Giulianova grazie a duna interrogazione del consigliere di Forza Italia, Flaviano Montebello.
«E' un argomento importante», dice Montebello, «perché è facilmente immaginabile che anche, a causa dei disastrati lavori per il nuovo depuratore, gran parte del futuro del nostro turismo dipenderà dalla qualità delle acque di balneazione e quindi dallo stato dei fiumi a noi più vicini.
La questione interessa anche la marineria giuliese che si lamenta fortemente perché spesso liquidi non biodegradabili immessi irresponsabilmente in mare producono danni alla fauna ittica marina».
Nella protesta si inseriscono anche molti operatori del mare che chiedono anche di sapere che fine abbiano fatto gli impegni dell'ex Assessore ai Lavori Pubblici Romagnoli il quale, proprio rispondendo in Consiglio Comunale ad una precedente interrogazione, promise di elevare a 30 metri l'altezza dei fari con il contestuale aumento di potenza al fine di garantire una visibilità maggiore dell'attuale.
«Cosa vuole fare questa Giunta Comunale», chiede nella interrogazione Montebello,«per affrontare e risolvere le problematiche sopraesposte, così importanti per il futuro della nostra bella città?»
05/12/2007 10.12