Nomine delle spa, centro storico pedonale, debiti: si decide da lunedì

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

822

L’AQUILA. Tra lunedì 26 novembre e mercoledì 5 dicembre, la quinta commissione consiliare del Comune dell’Aquila “Garanzia e controllo” terrà cinque sedute. Lo ha reso noto il presidente di questo organismo, il consigliere Enzo Lombardi. Tutte le riunioni si terranno alle 9.30 in prima e alle 10 in seconda convocazione.
In particolare, la commissione si riunirà lunedì 26 e giovedì 29 novembre per affrontare temi e nomine riguardanti le spa municipali, mercoledì 28 per discutere su questioni inerenti la pedonalizzazione del centro storico e il terminal degli autobus urbani e martedì 4 e mercoledì 5 dicembre per esaminare in via definitiva i debiti fuori bilancio, per fornire dettagliate informazioni in merito al sindaco, alla giunta e al Consiglio comunale.
“Un tour de force – ha spiegato Lombardi – imposto dalla delicatezza delle materie iscritte all'ordine del giorno, ma soprattutto dall'urgenza di trovare una soluzione ai problemi strettamente connessi alle stesse, trattandosi di questioni gravose e nello stesso tempo essenziali per la vita della Municipalità”.
«Nello specifico – ha proseguito il presidente della quinta commissione – il 26 e il 29 novembre parleremo delle nomine dei consigli di amministrazione delle spa e dei rappresentanti dell'ente negli organismi sovracomunali e subcomunali, in relazione al rispetto delle norme di legge, dello statuto e degli indirizzi dettati dal Consiglio comunale. Nelle stesse sedute, sarà affrontata anche la problematica generale delle società a totale capitale comunale o nelle quali la Municipalità ha delle partecipazioni, in relazione a quanto prescrivono leggi e regolamenti».
Lombardi ha poi reso noto che il 28 novembre «saranno ascoltati il sindaco Massimo Cialente, l'assessore alle Opere pubbliche, Ermanno Lisi, i vertici dell'Ama spa e della M&P sulla paventata decisione di togliere il terminal degli autobus urbani dal parcheggio di Collemaggio, per tornare a un indiscriminato sistema di circolazione e sosta dei mezzi pubblici nel centro storico o a ridosso dello stesso. Dopo l'audizione, la commissione terrà una discussione sull'argomento».
«Quanto ai debiti fuori bilancio – ha concluso Lombardi – nelle riunioni del 4 e del 5 dicembre saranno passati sotto la lente di ingrandimento tutti quelli accertati, in fieri o probabili, allo scopo di consentire al Comune di avere un quadro esatto e consapevole della situazione, per programmare in modo corretto un bilancio di previsione annuale e pluriennale all'insegna di risorse certe. Si parlerà anche delle iniziative da intraprendere per frenare l'accrescimento o la riproduzione di tali debiti, per fare in modo che, per il futuro, il comportamento e le procedure degli uffici siano improntate al massimo rigore. Evitando, in questo modo, azioni che potrebbero mettere a repentaglio la stabilità finanziaria dell'Ente e lavorando affinché, qualora dovessero verificarsi ulteriormente spiacevoli situazioni del genere, si individuino responsabilità certe. Il tutto, alla ricerca dell'efficienza ed efficacia dell'azione amministrativa, nonché per favorire la trasparenza e la correttezza della medesima».

24/11/2007 13.42