Prima neve in Abruzzo. Paolini: «festeggiamo senza inutili allarmismi»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

724

ABRUZZO. «Festeggiamo l’arrivo della neve, che lascia ben sperare gli operatori del settore per la prossima stagione invernale». E per il Turismo arrivano 15-18 milioni di euro.

ABRUZZO. «Festeggiamo l'arrivo della neve, che lascia ben sperare gli operatori del settore per la prossima stagione invernale». E per il Turismo arrivano 15-18 milioni di euro.Così il vicepresidente della Regione Abruzzo e Assessore al Turismo Enrico Paolini, ha commenta l'arrivo dei primi fiocchi bianchi, che hanno imbiancato le cime delle nostre montagne nel fine settimana appena trascorso.
«Per gli operatori del settore e per gli amanti dello sci – ha detto Paolini – questa è davvero una buona notizia. Se il buongiorno si vede dal mattino, le prospettive per la prossima stagione invernale nella regione più ricca di piste e frequentata dell'Appennino, sono davvero eccellenti. Meteo permettendo, proprio in queste ore riapriranno con largo anticipo gli impianti di Passolanciano, così come anche quelli di altre località abruzzesi, visto l'innevamento consistente e le basse temperature di questi giorni».
Una boccata d'ossigeno, per un settore già messo a dura prova lo scorso anno, a causa delle avverse condizioni meteorologiche, che hanno lasciato senza neve le piste abruzzesi.
«La prima neve caduta – ha proseguito il vicepresidente – rappresenta una grande occasione per il rilancio di questo nostro grande potenziale turistico e, quindi, dobbiamo festeggiare, senza creare inutili allarmismi per quanto riguarda i disagi alla viabilità».
E Paolini dice ai media come affrontare la notizia: «non sempre neve fa rima con emergenza e l'eccessivo allarmismo per la neve che cade in Abruzzo, produce il risultato di scoraggiare sciatori e turisti, presentando un quadro distorto della realtà. L'appello che voglio rivolgere, dunque, è quello di diffondere una notizia positiva. Naturalmente, a tutte le Province e all'Anas, l'invito a mantenere le strade abruzzesi nelle giuste condizioni di viabilità».

IN ARRIVO 15-18 MILIONI DI EURO

«Lunedì approverò in Giunta la delibera sulla principale legge regionale del settore turistico, la legge 77 del 2000, per la quale abbiamo previsto investimenti triplicati. Metterò in circolo 15 – 18 milioni di euro, che vi consentiranno di portare avanti i vostri progetti».
L'annuncio è arrivato ieri dal vicepresidente della Regione Abruzzo e Assessore al Turismo Enrico Paolini. L'assessore ha voluto sottolineare che «le regole vanno rispettate: vale a dire che le Regioni fanno la promozione, mentre le imprese si occupano della commercializzazione» e, dunque, che i soldi pubblici devono correre verso le imprese.
«E' quello che stiamo facendo – ha sottolineato Paolini – e anche con il raggiungimento di buoni risultati».
Riguardo al reperimento delle risorse, Paolini, rivolgendosi al Governo Nazionale, ha ribadito la necessità del suo sostegno «perché – ha detto – se non c'è un'iniziativa nazionale sul turismo che copra una parte dei costi, le Regioni sono costrette ad alzare gli investimenti e, parallelamente, anche le tasse, cosa che nessuno auspica. E' necessaria una scelta nazionale – ha concluso Paolini – che da questa Finanziaria in poi, prenda una parte del tesoretto quando c'è, da investire nel turismo».





19/11/2007 9.00