23 clandestini trovati in un Tir in transito sulla A14

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

942

TORTORETO. Erano stipati nel vano merci di un Tir in sosta sulla A14 nel territorio di Tortoreto (Teramo), 23 clandestini di nazionalità irachena e curda, alcuni dei quali minorenni e altri in precarie condizioni di salute. Sono stati scoperti questa notte dalla Polizia e dalla Guardia di Finanza.
L'allarme è scattato grazie ad una telefonata al 113 che avvertiva di possibili clandestini all'interno del tir in sosta su una piazzola.
Sono partiti i controlli che hanno portato gli agenti scortare il camion nell'area di servizio “Tortoreto Est”.
Si è accertato che il veicolo era condotto da due cittadini bulgari ma il contenuto celato dietro i sigilli doganali.
Per aprirli sono stati chiamati i finanzieri di Giulianova che hanno potuto così rompere i sigilli e scoprire il carico umano.
Con l'ausilio di unità della Questura, della Sezione di Polizia Stradale di Teramo, con il supporto di volontari della Croce Rossa Italiana, considerate le condizioni precarie di salute di alcuni di essi anche per non aver mangiato da giorni, gli stranieri sono stati accompagnati in Questura ove, durante la notte, sono stati identificati.
Di questi 11 si sono dichiarati minorenni e sono stati condotti per gli accertamenti sanitari all'ospedale civile che ne ha attestato, in realtà, la maggiore età.
L'Autorità giudiziaria locale, informata sull'arresto avvenuto dei due cittadini bulgari che conducevano il tir, allo stato dei fatti, non ha concesso il nulla osta all'espulsione degli stranieri trasportati.
Secondo la questura dopo gli accertamenti sui 23 clandestini sarà adottato il permesso di soggiorno ex art.18 per motivi umanitari.
Non si esclude, tuttavia, che dall'attività investigativa in corso, interrogando tutti i cittadini stranieri, possano emergere ulteriori ed importanti novità sui ruoli di alcuni di essi o su organizzazioni dedite proprio al trasporto di clandestini verso il nord Italia o l'Europa comunitaria.
Sono stati intensificati i controlli su tutte le principali arterie regionali.

09/11/2007 11.47