Rapina e sequestra parrucchiere, arrestato

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

840

AVEZZANO. Ieri sera un uomo con il volto coperto da una sciarpa e un cappuccio di una felpa, armato di cacciavite, ha rapinato un parrucchiere di via Salto ad Avezzano. E’ stato arrestato poco dopo.
La rapina gli ha fruttato ben poco, circa 120 euro e alla fine gli è andata pure male perché i carabinieri lo hanno arrestato.
Luigi Guerrieri, disoccupato di 41 anni di Avezzano, forse credeva di svoltare la giornata, invece è finito dritto in carcere.
Ieri sera ha deciso di rapinare un parrucchiere. E' entrato nel negozio con il volto coperto da una sciarpa e dal cappuccio di una felpa. In mano un cacciavite, nessuna altra arma. Ma questa è bastata per farsi consegnare i soldi nella cassa.
Prima di allontanarsi, poi, ha immobilizzato il proprietario del negozio con del nastro adesivo e lo ha chiuso in un bagno, intimandogli di non uscire ed è fuggito.
Il parrucchiere dopo pochi minuti è riuscito a liberarsi e ha chiamato i carabinieri descrivendogli il rapinatore.
Nel giro di pochi secondi il nucleo operativo della stazione di Avezzano, guidato dal tenente Francesco Buconi, ha rintracciato il presunto rapinatore, piombandogli in casa.
Guerrieri si era già cambiato ma i carabinieri hanno ritrovato gli indumenti usati durante la rapina, il cacciavite e il denaro, circa 120 euro.
L'uomo e' stato arrestato con l'accusa di rapina e sequestro di persona.
07/11/2007 10.29