Influenza, al via la campagna di vaccinazione

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1161

LANCIANO-VASTO. Prende il via lunedì prossimo, 5 novembre, la campagna di vaccinazione anti influenzale nei 76 comuni della Asl Lanciano-Vasto. E’ stata completata, infatti, la distribuzione delle 50.000 dosi di vaccino acquistate e destinate ai Distretti Sanitari di Base, ai medici di famiglia, ai pediatri di base e agli ambulatori di Igiene (ex ufficiali sanitari).


La campagna verrà effettuata in modo capillare su tutto il territorio, anche nei centri più piccoli dove la somministrazione verrà eseguita nei giorni in cui è presente il medico di Sanità Pubblica.
Il vaccino è totalmente gratuito per gli ultra 65enni e per gli utenti affetti da malattie cardiovascolari, malattie ematologiche, diabete, malattie respiratorie e altre patologie croniche che comportino una carenza di anticorpi e un conseguente rischio di sviluppare le pericolose complicanze dell'influenza.
Tutti questi soggetti possono rivolgersi per la vaccinazione agli ambulatori della Asl o ai medici di famiglia, ai quali sono state messe a disposizione dosi sufficienti a vaccinare il 75% dei propri assistiti con più di 65 anni e di quelli in assistenza domiciliare; nel caso in cui non dovessero essere sufficienti verrà consegnato loro un ulteriore quantitativo di vaccino.
Ciascun medico di base ha, inoltre, ricevuto un elenco dei propri pazienti ultra 65enni che potrà utilizzare come diario per la registrazione dell'avvenuta vaccinazione. In occasione della campagna anti influenzale, poi, la Asl Lanciano-Vasto offre anche la vaccinazione antipneumococcica 23 Valente non solo per i soggetti ritenuti a rischio, ma anche per tutti coloro che hanno più di 65 anni che ne fanno richiesta, in special modo i pazienti diabetici, ai quali quest'anno sarà dedicata una particolare attenzione, dal momento che, una volta vaccinati, verranno annotati in un registro loro dedicato e utile a monitorare l'incidenza della campagna di vaccinazione per questa particolare categoria di pazienti.
Vaccinazione gratuita anche per i bambini affetti da asma, diabete, problemi cardiaci o comunque ritenuti a rischio, quelli in assistenza domiciliare e per i piccoli di età compresa fra i 6 e i 36 mesi iscritti agli asili nido, dove più facile è la diffusione e la trasmissione del virus. In questo caso saranno i pediatri di base ad effettuare la vaccinazione.
Il Servizio Igiene e Sanità Pubblica della Asl ribadisce, comunque, come la vaccinazione anti influenzale sia auspicabile anche per i soggetti sani e non appartenenti alle categorie suddette, che possono acquistare la loro dose di vaccino in farmacia.
«L'obiettivo della nostra campagna di vaccinazione è di migliorare gli ottimi risultati dello scorso anno – spiega il Direttore Generale Michele Caporossi – quando si è vaccinato il 74% dei soggetti con più di 65 anni, con un incremento di otto punti percentuali rispetto all'anno precedente. E' intenzione dell'Azienda Sanitaria favorire la più amplia diffusione della vaccinazione contro l'influenza, una malattia di per sé non grave, ma che può comunque comportare dei seri rischi a causa delle non infrequenti complicanze ad essa associate. Ecco quindi che la vaccinazione diventa un'opportunità da non perdere per non mettere inutilmente a rischio la propria salute».

03/11/2007 9.14