La giunta Cialente alla "svolta urbanistica"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

763

L’AQUILA. La giunta ha approvato la trasmissione al Consiglio comunale di una serie di provvedimenti urbanistici. Si tratta di interventi che rientrano nei programmi Peep (Piani per l’edilizia economica popolare). In particolare in località Preturo verrà attuato un programma costruttivo che interesserà 3mila 500 metri quadri di superficie da destinare a scopo residenziale, con la realizzazione di 56 unità abitative, e 700 metri quadri da destinare ad attività di tipo commerciale direzionale.
La ditta che eseguirà il progetto (Vittoriani Emidio costruzioni – Marrone Danilo) si impegna a realizzare aree a verde attrezzato, viabilità e parcheggi secondo i parametri previsti dalla legge e realizzare la viabilità di accesso.
A Genzano di Sassa il programma costruttivo prevede la realizzazione di 14 unità residenziali e di attività di tipo commerciale , oltre alla realizzazione della viabilità necessaria, di parcheggi pubblici e aree a verde pubblico a cura della ditta Edil Imi e di ulteriori tre fabbricati a destinazione residenziale e di un fabbricato a destinazione commerciale a opera della ditta “Di Cola Michele”.
In località Casermette il programma costruttivo, proposto dalle ditte “Gallucci Srl” e “Coid srl” interesserà una superficie di oltre 3mila metri quadri per la realizzazione, anche in questo caso, di interventi di edilizia residenziale e a destinazione commerciale.
«La città riprende un'attività edilizia – ha commentato il vice sindaco e assessore all'Urbanistica Angelo Bonura – nel rispetto dei parametri di legge, che prevedono, sulla base del numero degli abitanti del quartiere o della frazione, che siano rispettati i valori urbanistici relativi ad aree a verde pubblico attrezzato, viabilità e parcheggi. Intendiamo riavviare l'attività edilizia, che è una risorsa importante in termini economici e occupazionali – ha concluso il vice sindaco – sempre nel rispetto dell'ambiente e della qualità della vita».

FINANZIAMENTO PER IL LICEO SCIENTIFICO

E' stata approvata ieri la risoluzione della Commissione Bilancio del Senato, già approvata anche dalla Commissione Bilancio Camera, relativamente alla concessione di contributi statali in favore del Comune dell'Aquila. In particolare l'ente potrà beneficiare di complessivi 100mila euro da investire in interventi di riqualificazione e adeguamento strutturale dell'edificio ex Liceo Scientifico a Santa Maria di Farfa.
«Il finanziamento, unito a risorse per complessivi 280mila euro reperiti nel bilancio comunale, e ad un contributo di 1 milione di euro che verrà erogato dalla Regione Abruzzo su un progetto che stiamo predisponendo», ha spiegato il sindaco Cialente, «consentirà di completare il rifacimento, già avviato dall'allora assessore comunale Antonello Oliva, di una struttura centrale e articolata, oltre che di grande pregio, dove potranno trovare adeguata sistemazione gli uffici comunali oggi collocati nella sede di palazzo Del Tosto, in via Roma. Oltre ai vantaggi in termini logistici di questa soluzione sono evidenti le ricadute positive in termini di risparmio, dal momento che l'ente, beneficiando di locali di sua esclusiva proprietà, andrà ad abbattere i costi, molto onerosi, di cui attualmente è costretto a caricarsi a causa degli affitti».
«Come già detto, infatti», ha spiegato ancora il primo cittadino,«il taglio delle spese dei fitti passivi consentirà un risparmio di oltre 400mila euro, con cui intendo acquisire mutui fino a 10 milioni di euro per la realizzazione di opere pubbliche. Sto impegnando tutte le risorse possibili in questo progetto perché credo nell' utilizzo produttivo dei finanziamenti pubblici. Il mio impegno personale, anche nella veste di deputato, per portare questo finanziamento nelle casse Comunali, va in tale direzione, affinché i denari pubblici vengano investiti, fino all'ultimo centesimo, nell'esclusivo interesse della municipalità».

ANCORA ATTI VANDALICI

Una nuova denuncia è stata presentata alla Questura dell'Aquila riguardo ai gravi episodi che si sono verificati la notte scorsa. A firmarla lo stesso sindaco informato dai residenti del quartiere di San Pietro.
Si tratta di atti vandalici ai danni dell'arredo urbano.
In particolare sono stati danneggiati due cartelli stradali e un cestino portarifiuti. Sono stati inoltre divelti 3 dissuasori in pietra, mentre un dissuasore metallico di interdizione rispetto alla piazza San Pietro è stato completamente distrutto. È stata danneggiata anche una scatola di derivazione Enel posta sul lato della chiesa. Atti vandalici sono stati commessi inoltre ai danni di numerose autovetture in sosta nella zona.
«Chiedo scusa ai cittadini del quartiere di san Pietro a Coppito», ha detto Cialente, «ma anche a quelli di altre zone del centro, per il perpetuarsi di uno stato di disagio ingiusto. Stiamo provvedendo ad assumere e ad attuare tutte le misure necessarie previste nelle attuali leggi: consapevoli che la sicurezza è un diritto per tutti i cittadini, sia dei giovani che amano trascorrere piacevolmente le serate insieme, nel rispetto delle regole del vivere civile, sia dei cittadini che vivono nel centro storico».

27/10/2007 9.11