Arrestato un giovane di Martinsicuro che coltivava canapa in casa

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

813

GIULIANOVA. I militari della compagnia della Guardia di Finanza di Giulianova hanno tratto in arresto un trentaduenne per coltivazione, senza autorizzazione, e possesso di canapa indiana e per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.


I finanzieri stavano tenendo d'occhio da qualche giorno M. A.
residente a Villa Rosa di Martinsicuro, con precedenti specifici presso la cui abitazione era stato notato un inconsueto viavai di giovani noti alle Fiamme Gialle quali abituali assuntori di stupefacente.
Nella tarda mattinata di ieri, i militari appostati nelle adiacenze dell'abitazione, hanno fermato il giovane mentre usciva di casa e, a seguito del controllo effettuato con l'ausilio delle unità cinofile Pamir, Obla ed Ibla, hanno rinvenuto, occultato nei vestiti, un involucro contenente 2,5 grammi di hashish.
La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire un bilancino di precisione e ulteriori grammi 285 di marijuana e, soprattutto, di constatare che il fermato aveva il "pollice verde"
essendo assai esperto nella coltivazione di canapa indiana.
Infatti, all'interno di una stanza, sono state rinvenute e sequestrate
7 piante di canapa indiana corredate da tutta l'attrezzatura necessaria per la coltivazione in ambiente chiuso ed in condizioni climatiche sfavorevoli.
Sono tuttora in corso le indagini per acclarare la provenienza dello stupefacente sequestrato e per accertare l'eventuale responsabilità di altri soggetti.
Nel frattempo il trentaduenne è stato associato alla casa circondariale di Castrogno a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Teramo che dirige le indagini.

24/10/2007 8.16