«Così cambia la città»: gli ultimi colpi in canna della giunta

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1253

PESCARA. La Giunta di ieri sera ha approvato la delibera contenente il piano Triennale delle opere pubbliche. Il piano, che porta a compimento i grandi interventi della città, è l'ultimo piano triennale della Giunta D'Alfonso.
Si tratta di una serie di interventi su tutto il territorio cittadino, «alcuni particolarmente rilevanti», come li ha definiti l'assessore al Traffico Armando Mancini: «opere per circa 100 milioni di euro, in cui abbiamo incluso la creazione di un grande parcheggio di scambio a Pescara Sud, nella zona dello svincolo della circonvallazione, fra le priorità dell'Amministrazione nei primi mesi 2008».
E' stato approvato il collegamento di via Caravaggio con via dell'Emigrante, «un'alternativa reale a viale Bovio», il completamento della strada pendolo dal Ponte delle Libertà fino a via Fonte Romana, «una viabilità alternativa e di qualità a viale Marconi e via D'Annunzio». Si prevede, inoltre, la sistemazione di «un'innumerevole quantità di vie e strade della periferia cittadina»; la definizione dello spostamento del canale Bardet; l'acquisizione di un locale a Villa del Fuoco da adibire a nido d'infanzia; la realizzazione di una struttura da adibire a sala d'aspetto per l'utenza del trasporto pubblico locale.
Un altro intervento forte è l'inizio dei lavori su viale
Bovio: «in pratica», ha spiegato Mancini, «oggi terminiamo la Nazionale Adriatica, abbiamo all'attivo il rifacimento di Piazza Duca e cominciamo a sistemare l'intera sede stradale di viale Bovio».
Stesso discorso anche per via del Circuito; ci sono poi interventi all'Ina casa di via Passolanciano e tutta un'altra serie di viabilità secondarie diffuse, su cui il Comune interverrà anche con l'introduzione di rotatorie e messa in sicurezza di incroci e di attraversamenti pedonali.
«E' chiaro che per questioni di tempo gestiremo solo il 50 per cento di tale imponente realtà messa in campo e chi verrà dopo di noi avrà il compito di proseguire questa stagione straordinaria di opere pubbliche. Una stagione memorabile, sicuramente la più fruttuosa e densa di opere che Pescara ricordi dal periodo della ricostruzione a oggi», ha sottolineato soddisfatto Mancini.

APPROVATE ANCHE «TRE DELIBERE STRATEGICHE»

Oltre al Piano Triennale nella seduta di ieri sera della Giunta comunale sono state approvate altre tre delibere importanti.
La prima riguarda il progetto definitivo dei lavori di spostamento del Fosso Bardet, per liberare l'area dove dovrebbe sorgere una struttura universitaria. L'importo del progetto, di cui è stata approvata la fase definitiva e che sarà ultimato entro gennaio 2008, è di 255.000 euro, di cui 188.000 a carico del Comune il resto a carico dell'Università.
La seconda riguarda, invece, la realizzazione di una struttura prefabbricata temporanea da destinare a sala d'attesa per il Terminal dei bus di piazza della Repubblica in vista della realizzazione della stazione degli autobus. La struttura, dell'ampiezza di circa 50 metri quadri, si affaccerà sulla piazza della Repubblica. L'importo del progetto a carico del Comune è di 20.000 metri quadri, il resto sarà finanziato dalle società che gestiscono il traffico del trasporto del terminal. I tempi di realizzazione non andranno oltre i primi mesi del 2008.
La terza, infine, prevede l'individuazione di una struttura da adibire a nido dell'infanzia nella zona di Villa del Fuoco.
«L'amministrazione», spiegano dal Comune, «emanerà presto un bando per verificare se esistono dei locali che possano essere locati e adibiti allo scopo entro l'anno».

20/10/2007 10.38