Sviluppo del Gran Sasso, gruppo di lavoro stilerà programma operativo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

751



TERAMO. Sarà un gruppo di lavoro formato da 13 persone ad occuparsi di stilare il programma operativo che i territori di Teramo e L'Aquila porteranno avanti per lo sviluppo del Gran Sasso e dei Monti della Laga. È la novità emersa nel corso della riunione d'insediamento della Conferenza delle Province, tenutasi questa mattina nella sede dell'ente.
Il gruppo di lavoro, dando concretezza al protocollo d'intesa sottoscritto lo scorso dicembre, inizierà ad elaborare il programma già la prossima settimana, in una riunione che si terrà a L'Aquila nella giornata di martedì. La messa a punto delle proposte dovrà avvenire, come da intese, entro febbraio. Dopodichè, si passerà alla fase operativa.
«La sessione d'insediamento ha già prodotto un primo risultato – è il commento del presidente del Consiglio provinciale di Teramo, Ugo Nori -, che è la volontà di far scaturire subito una proposta concreta dal protocollo d'intesa siglato a dicembre. Metteremo insieme idee e progetti che le due Province, il Parco e gli altri enti interessati hanno per lo sviluppo della montagna e tracceremo la strada da percorrere insieme».
Nori sottolinea che un altro importante apppuntamento è fissato per il 24 novembre, data in cui a L'Aquila si riunirà il comitato centrale dell'Uncem, l'Unione Nazionale Comuni, Comunità, Enti montani.
«In quell'occasione – dice il presidente del Consiglio – discuteremo dei problemi della nostra montagna e faremo il punto sul disegno di legge nazionale riguardante le Comunità montane e i piccoli Comuni».
«Quella di oggi – dichiara Celso Cioni, assessore provinciale alla Montagna e alle Aree interne de L'Aquila – è stata un'altra importante tappa del percorso avviato a dicembre. L'obiettivo è quello di lavorare insieme per i due territori ma comunque a beneficio dell'intero Abruzzo. Puntare sullo sviluppo del Gran Sasso significa infatti valorizzare un patrimonio strategico per la crescita dell'intero territorio regionale. In questa fase si tratta di elaborare il programma operativo delle iniziative da portare avanti».
Alla riunione d'insediamento erano presenti (tra gli altri) anche i due presidenti delle Province di Teramo e L'Aquila, Ernino D'Agostino e Stefania Pezzopane, il presidente del Consiglio provinciale aquilano, Romeo Contestabile, alcuni consiglieri provinciali (Mario Luciani, Raimondo Sfrattoni e Carlo Taraschi per Teramo e Francesco Paglia e Lorenzo Berardinetti per L'Aquila), il presidente della Camera di commercio di Teramo Giorgio Rainaldi e il vice presidente dell'ente camerale teramano Giandomenico Di Sante, i rappresentanti di Anci Abruzzo, Uncem regionale, Comunità montana della Laga e Comunità montana del Gran Sasso.

12/10/2007 9.34