Lanciano. «I gay nel mirino di Forza Nuova»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2516

LANCIANO. «Sul loro sito si preparano a reprimere a calci e pugni "l'avanzata finocchia". e' istigazione alla violenza», denuncia l'associazione gay lib, «si applichi la legge mancino»
«Amici gay di Lanciano, fate attenzione. L'81% degli iscritti alla locale sezione di Forza Nuova intende reprimere l'avanzata finocchia, così la chiamano, a calci e pugni».
A lanciare l'allarme è Daniele Priori, vicepresidente di GayLib (gay liberali di centrodestra) che stigmatizza con forza l'istigazione alla violenza omofoba presente sul sito di Forza Nuova Lanciano.
Sono appena 11 i votanti del sondaggio, ma tanto basta per creare conseguenze anche spiacevoli.



 «La segnalazione – fanno sapere dall'associazione - ci è giunta da un gruppo di iscritti e simpatizzanti della zona. Effettuate le dovute verifiche, abbiamo preso atto di come nel forum, alla sezione Agorà, c'è un simpatico posto con tanto di sondaggio il cui titolo è appunto 'Come fermare l'avanzata finocchia'. Oltre ciò gli stessi amici di Lanciano – proseguono dal direttivo di GayLib – ci parlano di preoccupanti intimidazioni e tentate violenze avvenute in città già da qualche tempo a questa parte».
«Terremo la situazione sotto controllo – dichiara il presidente di GayLib, Enrico Oliari – con la speranza che lo facciano anche le istituzioni e nella fattispecie telematica la polizia postale.
Istigare alla violenza è un reato per reprimere il quale va applicata e ampliata, altro che abrogata come chiede proprio Forza Nuova, la legge Mancino del 1993 contro la discriminazione, odio o violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi. Per quel che ci riguarda – conclude Oliari – GayLib è pronta a costituirsi parte civile sempre nella speranza che segnalazioni e allarmi fondati come questo possano aiutare la prevenzione di un fenomeno di violenza triste, ignorante e senza alcun fondamento ideologico qual è l'omofobia».

04/10/2007 8.41