A Penna Sant’Andrea la manutenzione delle strade è affidata agli agricoltori

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

477

PENNA SANT'ANDREA (TE). D'ora in poi la manutenzione delle strade comunali di Penna Sant'Andrea potrà essere affidata agli agricoltori.
Il Consiglio Comunale ha infatti approvato le linee guide per l'applicazione del Decreto Legislativo n. 228 del 18 maggio 2001, che prevede la possibilità di affidare agli imprenditori agricoli lavori di manutenzione del territorio comunale, ed in particolare della viabilità secondaria.
I lavori che possono essere eseguiti sono quelli relativi «alla sistemazione e manutenzione del territorio, alla salvaguardia del paesaggio agrario e forestale, alla cura ed al mantenimento in esercizio di viabilità secondarie, anche al fine di prevenire gli incendi, alla manutenzione di fossi e sgrondi di acque meteoriche, ivi compresa la pulizia degli alvei da infestanti, al ripristino di piccole frane, alla manutenzione di aree verdi, al mantenimento della percorribilità della viabilità sia pedonale che carrabile attraverso manutenzioni ordinarie o in occasione di eventi meteorologici particolari, ad interventi volti a garantire l'agibilità del paesaggio e degli spazi verdi, ecc… »
Il limite massimo di spesa per i lavori affidabili ai sensi della presente delibera è pari ad Euro 25.822,00 annui per ogni singolo imprenditore e ad Euro 154.937,00 annui per le forme associate di imprenditori agricoli che assumono l'impegno per l'esecuzione dei lavori. Le somme si intendono al netto dell'IVA.
«L'Amministrazione comunale», ha spiegato il sindaco Antonio Fabri, «intende sperimentare subito l'applicazione di tale innovativa normativa che dovrebbe avere molteplici aspetti positivi: da un lato i contadini potranno avere un sia pure modesto incremento del loro reddito, dall'altro la manutenzione delle strade e del territorio, affidata a chi ne usufruisce principalmente, sarà sicuramente costante ed efficace».

27/09/2007 8.41