Da lunedì il Tito Acerbo trasloca al Di Marzio

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1033

PESCARA. Sono passati solo alcuni mesi e per l'Istituto Acerbo lo sfratto è servito.
Dopo la grande mobilitazione primaverile che coinvolse studenti personale docente e non, dalla Provincia arrivarono ampie rassicurazioni circa la soluzione dei problemi, ma nulla di tutto ciò.
Proprio con l'anno scolastico alle porte i rappresentanti dell'Istituto hanno invece scoperto che da lunedì i professori saranno costretti a spostare le classi presso la Scuola Di Marzio in maniera definitiva fino a giugno 2008. Questa costrizione vedrà coinvolti tutti gli alunni che a turno dovranno spostarsi presso i locali dell'altro Istituto.
«Già da fine anni novanta alcuni spazi vennero "lasciati" a disposizione del Liceo Scientifico», ricorda Benedetto Gasbarro, «e fin da allora si rivelò difficile la coabitazione. Guarda caso proprio in quel periodo ricordiamo bene come si attuò una vera e propria campagna pubblicitaria nei confronti di altri Istituti Tecnici a discapito dello storico Tito Acerbo. Ora che l'inversione di tendenza vede numerose iscrizioni per l'anno scolastico 2007/2008 con il conseguente bisogno di nuove aule, si mette in atto uno sfratto a tutti gli effetti».
Nei giorni scorsi era stato il liceo scientifico Galilei a reclamare l'utilizzo di quelle aule, vista la presenza di un numero superiore di alunni.

15/09/2007 09.08