Miele abruzzese tra i più buoni d'Italia

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2353

IL CONCORSO. Il miele piu' buono d'Italia? E' quello di acacia, prodotto in Piemonte. Ma tra i migliori dello stivale quello abruzzese si fa valere.





IL CONCORSO. Il miele piu' buono d'Italia? E' quello di acacia, prodotto in Piemonte. Ma tra i migliori dello stivale quello abruzzese si fa valere.


A stabilire la classifica del miele più buono sono stati a Montalcino un panel di assaggiatori professionisti del 'dolce nettare' nel concorso nazionale 'Roberto Franci' della 'Settimana del Miele'
(7-9 settembre), la piu' importante rassegna del mondo dell'apicoltura in Italia.
Il miele vincitore arriva dall'apicoltura 'Anna Mainardi Scarampi'
di Montaldo Scarampi (Asti): da sempre uno delle tipologie più ricercate e apprezzate, il miele di acacia è inconfondibile grazie alla sua caratteristica tonalità molto chiara, quasi bianca, e alla sua consistenza fisica liquida.
Ben 30 assaggiatori professionisti, iscritti all'Albo Nazionale e provenienti da tutta Italia, coordinati dall'apicoltore e degustatore Marco Valentini, hanno assegnato la 'palma d'oro' del miele dopo aver assaggiato oltre 200 campioni arrivati dall'intera penisola.

Il concorso di Montalcino ha, inoltre, premiato altri mieli che, divisi per categorie sono arrivati da ogni regioni d'Italia: il raro miele di ciliegia selvatica prodotto dall'apicoltore Giovanni Verniani di Carmignanello (Pavia), il prelibato castagno dell'apicoltore montalcinese Ciacci Hubert, l'esclusivo corbezzolo di Paolo Serra, apicoltore di Terralba (Oristano) e il curioso miele di sideritis dell'apicoltura La Ghirlanda di Carrito di Ortona dei Marsi (L'Aquila).

Ecco tutti i vincitori divisi per categorie: Acacia: Anna Mainardi Scarampi (Asti), Oliver Gatti Apicoltura (Sondrio), Alberto Magnani (Pavia).
Agrumi: Delizie dell'alveare di Carmine Finocchio ( Chieti), Az.
Agricola Tufaro Carmela (Cosenza), L'Ape e l'Arnia di Iacovelli Giulio ( Chieti).
Cardo: Apilandia di Natalino Zara (Sassari), Angelo Virdis (Cagliari).
Castagno: Ciacci Hubert (Siena), Daniela Dini (Lucca), Giovanni Verniani (Prato).
Ciliegia selvatica: Giovanni Verniani (Prato); Corbezzolo: Paolo Serra (Oristano).
Eucalipto: L'Ape e l'Arnia di Iacovelli Giulio ( Chieti), Angelo Virdis (Cagliari), Antica Apicoltura Gallurese (Oristano), Girasole Claudio Cesarotti.
Lavanda: Antica Apicoltura Gallurese (Oristano).
Marasca: Fausto Settimi (Trieste).
Melata Metcalfa: Michele Mastrangelo (Caserta).
Millefiori: Apicoltura Francesco Baroni (Sondrio), Az Agr. Goffredo Lucia (Grosseto), Az. Agricola Tufaro Carmela (Anna Maria Cappelletti (Potenza), De Angelis Antonia (Potenza). Rododendro: Az. Agr.
Benedetti Maria ( Brescioa)
Sideritis: Apicoltura la Ghirlanda Carrito ( L'Aquila); Sulla Mieli Manias di Luigi Manias (Oristano)
Tarassaco: Claudio Marangoni (Vicenza).
Tiglio Oliver Gatti Apicoltura (Sondrio), Apicoltura Valle Ossola di Molina e Marni (Verbania).

08/09/2007 12.16