Referendum Traffico: «servono altri scrutatori»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2680

PESCARA. Si cercano scrutatori per il referendum del piano traffico che si svolgerà in città il prossimo 23 settembre. Il sindaco Luciano D'Alfonso ha scritto nei giorni scorsi una lettera al presidente della Commissione Elettorale del Comune per cercare nuovo personale che partecipi alle operazioni di controllo e scrutinio.
Le adesioni pervenute fino ad oggi tra i dipendenti comunali, così come aveva espressamente richiesto il Comune, per lo svolgimento delle operazioni sarebbero infatti risultate insufficienti rispetto alle necessità di personale dei seggi elettorali. La scelta ricaduta su lavoratori alle dipendenze del Comune contro il quale si svolge il referendum non aveva soddisfatto a pieno il comitato promotore della tornata consultiva e adesso, con questa "carenza" palesata dal sindaco, la situazione sarà destinata a cambiare almeno in parte.
Il primo cittadino ha infatti invitato il presidente della commissione elettorale ad individuare i componenti dei seggi elettorali «all'interno degli albi dei soggetti idonei allo svolgimento delle funzioni di Presidente di seggio e di scrutatore».
Questo vuol dire che il 23 e il 24 settembre saranno presenti non solo dipendenti del Comune ma anche cittadini comuni che hanno fatto richiesta per divenire scrutatori. Non è stato reso noto di quante persone si abbia bisogno.

08/09/2007 10.39