Erosione costa, Fossacesia chiama la Regione

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1104

Erosione costa, Fossacesia chiama la Regione
FOSSACESIA. Il litorale di Fossacesia subisce ogni anno l’innalzamento del livello dell’acqua. Fenomeno, che durante l’estate appena trascorsa è stato ancora più evidente tanto da destare la preoccupazione dei gestori degli stabilimenti balneari.

Il Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, si è allora fatto portavoce delle esigenze degli operatori turistici e ha interessato la Regione Abruzzo.
«Ho rappresentato la situazione al dirigente del Servizio Opere Marittime della Regione, ing. Carlo Visca, che mi ha assicurato che faranno uno studio per capire le origini di questo strano fenomeno – ha riferito il Sindaco Enrico Di Giuseppantonio – Inoltre ho chiesto formalmente l'inserimento nella programmazione regionale di urgenti lavori per sistemare delle scogliere a largo, in modo da favorire l'uso turistico della spiaggia».
Di fatto nella parte sud della costa fossacesiana, fare il bagno è diventato prerogativa di provetti nuotatori, perché l'acqua è diventata molto alta già dalla riva. I frequentatori abituali della spiaggia, preferita dagli amanti della ghiaia, hanno sollevato le proprie perplessità sull'avanzare incessante di un fenomeno naturale noto da tempo che rende complicato anche farsi una passeggiata sul bagnasciuga. Per chi non sa nuotare, poi, nonostante le boe di sicurezza e la presenza dei bagnini, avventurarsi in acqua è un'impresa.
«La nostra spiaggia è frequentata da famiglie con bambini e ultimamente è difficile accompagnarli in acqua. Ho ricevuto in questo senso molte segnalazioni da mamme preoccupate e mi sono attivato subito presso i competenti uffici regionali. – ha aggiunto il Sindaco, Enrico Di Giuseppantonio – Ho chiesto di sistemare nuove scogliere a sud in modo da rendere più vivibile il litorale, come la parte nord di Fossacesia».
Un intervento di ripascimento del litorale comporta infatti una spesa di milioni di euro che può essere sostenuta solo attraverso finanziamenti specifici erogati appunto dalla Regione.
«Bisogna attivarsi subito per stanziare i fondi, prima che i turisti cambino spiaggia, con gravissimi danni per l'economia locale».- ha concluso il Sindaco Enrico Di Giuseppantonio.

07/09/2007 13.22