Martinsicuro e Silvi certificati Emas

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2027

TERAMO. I comuni di Martinsicuro e Silvi da oggi potranno fregiarsi del prestigioso emblema di qualità ambientale di valenza europea EMAS. Il Comitato Interministeriale Ecolabel-Ecoaudit, infatti, ha verificato e convalidato, nella seduta di questa mattina, le dichiarazioni ambientali dei due comuni costieri teramani, rilasciando la relativa registrazione.
L'iniziativa rientrava tra le attività previste dal Progetto ETICA avviato in partnership tra i sette comuni della costa teramana, la Regione Abruzzo e la Provincia di Teramo, finanziata dall'Unione Europea nel quadro del progetto Life Ambiente. Si conclude così con successo il percorso dei primi due comuni.
«Si tratta di un importante risultato - ha commentato il Segretario Generale della Presidenza della Giunta regionale, Lamberto Quarta - che premia l'impegno della Regione, ed in particolare della Presidenza, che ha fortemente creduto in questo Progetto. Può rappresentare, infatti - ha precisato Quarta - un importante biglietto da visita per l'Abruzzo sia in Italia che all'estero, e allo stesso tempo utile per evidenziare gli sforzi che stiamo facendo per tutelare e valorizzare le nostre riserve ambientali».
La Regione Abruzzo, promotrice dell'iniziativa, intende ora replicare l'esperienza - ha poi aggiunto il Segretario Generale della Presidenza - coinvolgendo tutti i 19 comuni della costa abruzzese, per oltre 200 chilometri, in un identico progetto di governance ambientale e di valorizzazione del territorio.
La registrazione è un «marchio che proietta l'Abruzzo su un livello eccellente di gestione ambientale».
La registrazione Emas è diffusa in area euro e proprio la Germania è tra i paesi più attenti alla scelta di prodotti che abbiano tale registrazione.
«Se si considera che i tedeschi sono il nostro maggior bacino di riferimento - ha sottolineato Quarta - sotto il profilo dell'offerta turistica si può capire quanto appeal potrà vantare l'Abruzzo grazie all'esperienza avviata con il Progetto Etica».
Un progetto che ha interessato per circa tre anni i Comuni costieri teramani con un'intensa attività coordinata dall'Ufficio Opere Marittime e Qualità delle Acque Marine della Regione Abruzzo.
Un lavoro che, comunque, proseguirà nei prossimi mesi con le altre 5 Amministrazioni che, concluso l'iter, proporranno la propria candidatura al Comitato per l'ottenimento della registrazione di qualità ambientale.
I dati, che fanno guadagnare all'Abruzzo il primato per una vasta area, 45 chilometri di costa, registrata da istituti indipendenti per la buona gestione ambientale sono il frutto del lavoro avviato da anni e si ricollega ai numerosi progetti promossi sul territorio per l'avvio della gestione integrata delle aree costiere (Ricama - Sicora).
La registrazione EMAS rilasciata dal Comitato, composto da rappresentanti dei Ministeri dell'ambiente, dell'industria, della sanità e del tesoro e che si avvale del supporto tecnico dell'ANPA, ha una validità di cinque anni e sarà sottoposta a rigidi controlli periodici.
27/07/2007 10.43