Lanciano: «aumenta il turismo non legato al Miracolo eucaristico»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

3444

LANCIANO. Diminuiscono i gruppi di pellegrini e aumentano famiglie, coppie, singoli che scelgono di visitare Lanciano indipendentemente dalla presenza del Miracolo Eucaristico. Ed è questo il dato più rilevante che arriva dallo sportello Tourist Information di piazza D'Amico, il box di informazioni turistiche gestito dalla Vpt (Valsangro Promotional tour) che continua a il monitoraggio, così da avere il quadro preciso degli arrivi e delle richieste, ma anche quello di sollecitare e favorire contatti con gli operatori del territorio che stanno già sperimentando gli effetti positivi di questo servizio.
«Si intensifica il movimento relativo ai cosiddetti individuali – precisa Petra Flamminio, responsabile dello sportello – va sottolineata la presenza di diverse persone che arrivano a Lanciano senza sapere nemmeno del Miracolo Eucaristico, mosse soltanto dal desiderio di conoscere il territorio, per esempio un gruppo di 40 persone che ha scelto il mare e l'Abruzzo. Soggiornano a Casalbordino, sono venute proprio ieri a Lanciano e non erano a conoscenza del Miracolo Eucaristico che poi hanno comunque visitato insieme ad altri luoghi della città che sono stati molto apprezzati. Un altro dato da evidenziare è la richiesta di bed & breakfast, di agriturismi e comunque di posti tipici, meglio se in centro così da evitare l'auto, in netto ribasso gli alberghi, che diventano l'ultima possibilità».
Gli operatori, dunque, e non soltanto quelli che hanno aderito alla Vpt stanno da già da qualche mese rilevando un incremento sensibile di presenze.
«Abbiamo cominciato a dare una risposta seria e adeguata alle esigenze di chi arriva a Lanciano e che attraverso il nostro sportello può avere tutte le informazioni di cui ha bisogno – aggiunge Clara Martorella della Vpt, coordinatrice del progetto – da dove mangiare a dove dormire, fino ai posti da vedere; per ora sono i ristoranti, i b&b, gli agriturismi a beneficiare di questo servizio, ma l'obiettivo è quello di creare ulteriore movimento e credo ci stiamo riuscendo».
21/07/2007 10.32