Ricorsi e malumori per le promozioni al Comune

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

3184

CHIETI. Dopo la stesura delle graduatorie provvisorie per la progressione economica orizzontale sarebbero nati notevoli malumori
fra i dipendenti comunali.
A dover mandare giù il boccone più amaro sarebbero «soprattutto quelli
inseriti fra le categorie più basse, che risultano notevolmente penalizzati rispetto a quelli delle fasce più alte».
Le lamentele le ha raccolte Cristiano Vignali della Fiamma Tricolore che le ha poi messe nero su bianco in una lettera inviata al sindaco di Chieti.
«E' necessario», sottolinea Vignali, «un incremento economico costante
ed omogeneo della retribuzione fra tutte le categorie. Invece i parametri di valutazione per determinare la progressione orizzontale
(titoli di professionalità, titoli culturali, e valutazione) non sono applicati in modo sufficientemente omogeneo ed equilibrato fra le diverse classi di dipendenti comunali».
«I titoli di professionalità», continua Vignali, «sono troppo penalizzati rispetto a quelli culturali. Non si possono avere dirigenti poco professionalizzati in un ente locale che opera a contatto diretto con la cittadinanza come il Comune».
20/07/2007 09.30