Ascensore e scala mobile, «sempre lunghi tempi d'attesa per la riparazione»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1278

CHIETI. Dopo la riparazione di un tratto della scala mobile non funzionante da settimane si è guastato anche l'ascensore che collega il piazzale del terminal bus alla scala mobile. Nonostante le segnalazioni pervenute da più parti a tutte le autorità competenti ed agli organi d'informazione, il disagio è continuo.
Avviene spesso, infatti, che l'ascensore o la scala mobile si blocchino creando un disservizio per quanti decidono di posteggiare l'auto e poi raggiungere uffici e tribunale con la scala mobile.
Ma l'ascensore è indispensabile anche per anziani e per persone con problemi di deambulazione nell'affrontare i gradini che portano alla scala mobile.
«All'inizio del mese di luglio», ricorda Cristiano Vignali, responsabile giovanile della Fiamma Tricolore, «il presidente della Ecoesse, (cioè, la società che gestisce la scala mobile ed i parcheggi del terminal di Viale Gran Sasso) aveva assicurato che entro il 5 luglio l'ascensore sarebbe tornato in funzione e si stava aspettando solo il pezzo di ricambio».
«L'ascensore», sostiene Vignali, «si è danneggiato per l'usura poiché alcuni ragazzi si divertono ad andare continuamente su e giù.
Bastava più controllo da parte della Polizia Municipale per evitare il danneggiamento dell'ascensore e la conseguente onerosa spesa per ripararlo (circa 9 mila euro)».

13/07/2007 9.46