Imprese: Abruzzo in Sudafrica per partecipare al suo sviluppo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

658

ABRUZZO. Un sistema economico in forte sviluppo con una crescita annuale del pil che si attesta intorno al 6 per cento. Con la Repubblica del sud Africa, l'Italia è tra i primi 10 paesi che intrattengono relazioni commerciali che, solo nel solo 2006, sono cresciuti del 22 per cento
Nel paese più ricco dell'intero continente africano, sono presenti 80 aziende italiane che operano nei settori dell'auto, dell'agroindustria, della meccanica e delle infrastrutture civili.
In questo quadro sociale di grande interesse economico, si è aperto oggi a Johannesburg il ''South Africa Italy Business Forum'', al quale partecipa l'assessore alle attività produttive, Valentina. Il forum si è aperto oggi con la partecipazione dei ministri Massimo D'Alema ed Emma Bonino e del vice presidente della Repubblica del Sud Africa, Phumzile Mlambo-Ngcuka. D'Alema.
«Abbiamo riproposto», ha spiegato l'assessore regionale Bianchi, «anche in questa occasione, la presenza dei nostri centri di ricerca come il Cotir e il Crab che potranno fornire consulenze e collaborazioni per lo sviluppo di nuovo tecnologie particolarmente sentito in Sud Africa».
Secondo l'assessore regionale, oltre all'aspetto commerciale «è importante per l'Abruzzo intervenire con azioni di sostegno allo sviluppo del Sud Africa e in particolare essere di aiuto per superare le eventuali criticita' che potrebbero rallentare lo sviluppo sociale ed economico di questo paese, intervenendo con accordi di formazione delle risorse umane nei più svariati settori».
09/07/2007 12.45