L'Aquila, esplosione per una fuga di gas. Ustionato un uomo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1210

CASALINE PRETURO (AQ). Ha acceso una sigaretta mentre era steso sul letto e la camera è saltata in aria. L'esplosione è avvenuta ieri sera, poco prima delle 21 a Casaline Preturo, frazione dell'Aquila.
L'incidente sarebbe da imputare, secondo i primi rilevamenti, ad una stufetta mal funzionante e spenta che avrebbe però saturato l'ambiente con il gas e provocato lo scoppio.
L'inquilino, un trentenne del posto, è rimasto gravemente ferito alle
gambe: «presentava ustioni ai piedi e agli arti inferiori», ha raccontato a PrimaDaNoi.it Romolo Ianni, caposquadra del comando provinciale dei vigili del fuoco che ha diretto le operazioni di soccorso.
La vittima, ancora cosciente nel momento in cui sono arrivati vigili del fuoco e 118, non si sarebbe resa conto che il gas si stava sprigionando nella camera da letto e fino a questo momento sembra che l'episodio possa considerarsi un incidente e non uno scoppio causato intenzionalmente.
L'abitazione è una vecchia costruzione in pietra, composta da tre piani.
Il tetto è letteralmente stato sventrato dall'esplosione, pezzi hanno raggiunto anche la strada e gli edifici circostanti.
«Solo il terzo piano», ha raccontato ancora Ianni, «occupato dal giovane al momento della tragedia ha riportato danni. Per gli altri due e per le abitazioni vicine non ci sono stati problemi».
La vittima è stata condotta prima all'ospedale dell'Aquila, poi nel corso della notte trasferito al centro grandi ustionati del Sant'Eugenio di Roma.


19/06/2007 8.35