«Non esiste un processo Moffa»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1168

TERAMO. «Non esiste alcun processo al professor Moffa». A chiarirlo lo stesso docente dell'Università di Teramo, protagonista delle vicende legate all'arrivo del revisionista storico Faurisson. La Facoltà di Scienze Politiche ha deciso di aprire una istruttoria e a fine settimana il preside Adolfo Pepe dovrà far capire la posizione dell'università rispetto al master del docente.
Il professor Moffa ha chiesto di inserire nell'istruttoria anche il «comportamento scorretto» di alcuni colleghi che avrebbero tentato di screditare il suo lavoro agli occhi degli studenti del corso, incontrati all'interno dell'Ateneo «a mia insaputa».
«Voglio che sia fatta chiarezza su questa vicenda», ha spiegato il docente, «e adirò le vie legali se scoprirò che hanno tentato di infangare il mio lavoro e la mia professionalità».
Che si sia messo in piedi un complotto per far saltare la poltrona del docente?
Non si sa, ma per il protagonista della vicenda sostiene che il caso Faurisson sia solo un pretesto per prendere provvedimenti che da troppo tempo volevano essere adottati.
Alcuni studenti del Master si erano lamentati nei giorni scorsi del troppo tempo perso dietro la vicenda del negazionista e del suo arrivo a Teramo e di essere stati «abbandonati» dal docente, nonostante gli oltre mille euro versati per le lezioni.
In una lettera inviata al coordinatore del Master lo scorso 16 maggio i firmatari avevano espresso le loro perplessità circa «l'uso strumentale che il prof ha fatto di alcune ore del Master per una propria battaglia politica».
«Questa è pura e gratuita diffamazione», ha risposto il diretto interessato.
«A parte la dissociazione netta di altri iscritti da questa ardita tesi, i firmatari, non chiarendo a quali specifiche lezioni si riferiscono diffondono un fumus calunniatorio contro tutto il corso e dunque contro il coordinatore».
«Io non ho abbandonato i miei studenti», ha sottolineato Moffa, «e si è aperto un caso su una lezione del revisionista di appena 2 ore su 300 ore complessive dell'intero master».
E sulla decisione di archiviazione del pm dell'accusa di istigazione alla violenza di Moffa e Faurisson il docente si dice soddisfatto: «si era capito fin da subito che era una accusa assurda».

11/06/2007 10.45