Il bilancio conferma la crescita dell’Ateno dell’Aquila

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

980

L’AQUILA. Avanzo di amministrazione di circa 32 milioni di euro; crescita nelle entrate del 3,6%; maggiori stanziamenti nei confronti della ricerca (+ 64,7%), delle Facoltà (+38.8%) e delle Biblioteche (+99,8%).

L'AQUILA. Avanzo di amministrazione di circa 32 milioni di euro; crescita nelle entrate del 3,6%; maggiori stanziamenti nei confronti della ricerca (+ 64,7%), delle Facoltà (+38.8%) e delle Biblioteche (+99,8%).Sono questi i principali risultati in termini finanziari dell'Università dell'Aquila riportati nella relazione sul bilancio consuntivo 2006 presentata dal Rettore Ferdinando di Orio ed approvata all'unanimità nelle sedute del Senato Accademico e del Consiglio di Amministrazione.
Molto soddisfatto il rettore Ferdinando di Orio che ha spiegato come «in un contesto di grave difficoltà economica ha avuto successo l'autoprogetto dell'Università dell'Aquila».
Infatti, pur in una stagione difficile sul piano delle risorse per tutto il sistema universitario nazionale, «il nostro Ateneo», ha commentato il rettore, «ha saputo conseguire queste performance nel rispetto degli equilibri di bilancio, come dimostra l'avanzo di amministrazione di circa 32 milioni di euro».
In particolare, l'incremento delle entrate (del 3,6%), è interamente ascrivibile all'aumento della popolazione studentesca. Questo incremento ha compensato ampiamente l'aumento della spesa per il personale docente, ricercatore e tecnico-amministrativo (+ 2,5%), dovuta all'aumento di unità di personale docente e ai provvedimenti che hanno interessato il personale tecnico-amministrativo (progressioni verticali e orizzontali, aumento del fondo accessorio, ecc.).
«E' stata inoltre avviata un'importante politica di investimenti finanziari nelle attività di ricerca», ha proseguito di Orio, «con un aumento del 64,7% dei fondi destinati ai Dipartimenti e delle borse di dottorato». Parallelamente sono cresciuti gli investimenti finanziari a favore delle Facoltà (+ 38,8%) e delle Biblioteche (+ 99,8%), «nell'intento di supportare adeguatamente una didattica sempre più a misura di studente».
Non meno significativo l'impegno dell'Università dell'Aquila nel settore delle strutture edilizie: nel corso del 2006 è stato completato e messo in uso l'Edificio Delta 6 dell'Ospedale di Coppito, mentre è continuata la ristrutturazione dell'ex-San Salvatore, destinato ad accogliere e riunire, nel centro della città, le Facoltà umanistiche. Ha preso l'avvio, infine, il progetto di completamento del San Basilio che, una volta ultimato, doterà l'Ateneo e la città dell'Aquila di un moderno e funzionale centro congressi.

07/06/2007 10.55