Apat: due i fiumi abruzzesi contaminati

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

981

ABRUZZO. Sono 54 i siti contaminati presenti sul territorio nazionale, nessuna Regione esclusa: per l'Abruzzo ci sono i fiumi Saline e Alento. E' questo il quadro emerso oggi nel corso del seminario organizzato dall'Agenzia protezione Ambiente e Servizi tecnici (Apat), dove si è rilevato come la maggior parte di questi siti sia costituito da agglomerati industriali, mentre si registra anche la presenza di siti abusivi e illegali.
La maglia nera spetta alla Lombardia, con sette siti, seguita da
Piemonte, Toscana e Campania con cinque. L'Abruzzo ne ha due, appunto i fiumi Saline ed Alento.
Non è certo una novità: più che sospetti da sempre sono puntati sui due corsi d'acqua con numerose segnalazioni spesso allarmanti. Ma da anni la situazione non è cambiata per via di discariche abusive e scoli incontrollati di numerose industrie.
Le contaminazioni più diffuse sono quelle prodotte da composti organici, metalli pesanti e amianto, sostanze che, se non adeguatamente gestite, possono inquinare suolo, sottosuolo e acque sotterranee, un rischio elevato per salute umana ed ecosistemi.

Regione e siti relativi:
PIEMONTE: Casal Monferrato, Balangero, Pieve
Vergante, Basse di Stura, Serravalle Scrivia;
VALLE D'AOSTA: Emarese
LOMBARDIA: Sesto San Giovanni, Pioltello-Rodano; Cerro al Lambro;
Milano-Bovina;
Brescia-Caffaro; Laghi di Mantova e Polo chimico; Broni
TRENTINO A.A.
BOLZANO/TRENTO: Bolzano; Trento Nord
VENETO: Venezia Porto Marghera;
Mardimago-Ceregnano (Rovigo)
FRIULI VENEZIA GIULIA: Trieste; Laguna di
Grado e Marano
LIGURIA: Cengio e Saliceto; Pitelli (La Spezia);
Cogoleto-Stoppani
EMILIA-ROMAGNA: Sassuolo-Scandiano; Fidenza
TOSCANA: Piombino; Massa e Carrara; Livorno; Orbetello (area ex Sitoco);
Discarica Le Strillaie
UMBRIA: Terni-Papigno
MARCHE: Basso bacino del
fiume Chienti; Falconara Marittima
LAZIO: Frosinone; Valle del Sacco
ABRUZZO : Fiume Saline e Alento
MOLISE : Campobasso -Guglionesi II
CAMPANIA: Napoli orientale; Litorale Domizio Flegreo e Agro aversano; Napoli
Bagnoli-Coroio; aree del litorale vesuviano; Bacino
idrografico del fiume Sarno
PUGLIA: Manfredonia; Brindisi; Taranto;
Bari-Fibronit
BASILICATA: TITO; aree industriali della Val Basento
CALABRIA: Crotone-Cassano e Cerchiara
SICILIA: Gela; Priolo; Biancavilla; Milazzo
SARDEGNA: Sulcis-Igesiente-Guspiniese; aree
industriali di Porto Torres.
25/05/2007 11.02