Parcheggo a più piani in piazza della Libertà?

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1082

ROSETO. Si è svolto ieri a Palazzo di Città un primo incontro tecnico - operativo tra i rappresentanti dell’amministrazione comunale, la Regione Abruzzo e le Ferrovie dello Stato per armonizzare i lavori di recupero di Piazza della Libertà.
Nel corso dell'incontro sono stati affrontati alcuni temi collegati ai lavori di recupero della Piazza antistante la Stazione, ovvero la possibilità di realizzare un parcheggio multipiano nell'area attigua alla Stazione ferroviaria e la sistemazione dell'Arena 4 Palme.
«I lavori saranno avviati subito dopo l'estate, l'amministrazione comunale ha sviluppato alcune idee progettuali che mirano ad armonizzare l'opera attraverso interventi di grande rilievo – ha spiegato il sindaco Franco Di Bonaventura. L'attenzione è concentrata su due spazi fondamentali nelle dinamiche della collettività rosetana, ovvero l'area di sosta delle Ferrovie, dove dovrebbe sorgere un parcheggio multipiano a servizio del centro cittadino, e la riqualificazione dell'Arena 4 Palme, il luogo di aggregazione per eccellenza, legato a grandi eventi nazionali ed internazionali. Il suo recupero garantirebbe alla collettività una struttura più fruibile in grado di rispondere meglio alle rinnovate esigenze sia per manifestazioni di carattere sportivo che culturali».
«Abbiamo trovato una grande disponibilità da parte dei rappresentanti di Ferrovie Italia – ha assicurato Tommaso Ginoble, assessore Regionale ai Trasporti – la nuova filosofia aziendale infatti è orientata a stabilire un dialogo significativo con tutti gli Enti locali per programmare il futuro delle strutture che non sono più utili al servizio dell'azienda. Le idee progettuali di cui abbiamo discusso nella riunione rappresentano un passo importante verso la riqualificazione del centro di Roseto e permettono di dare risposte alle esigenze di una città che si proietta verso il futuro».
L'incontro di ieri, che ha avuto un carattere interlocutorio, rappresenta solo il primo momento di un percorso di collaborazione tra Comune, Regione e Ferrovie, che porterà alla definizione più puntuale degli interventi discussi.
18/05/2007 12.00