Lanciano Fiera a guida Pd:«lavorare insieme: siamo una squadra»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2592

LANCIANO. Nuovo Cda di Lanciano Fiera, molte le promesse all’atto dell’insediamento.

«Il primo obiettivo del Cda deve essere quello di lavorare insieme e in armonia nell'interesse dell'Ente, perché tutti al di là delle singole nomine ed appartenenze formano una sola squadra. Voglio eliminare qualunque occasione di polemica e se divergenze ci saranno, mai potranno e dovranno essere legate o ricondotte a questioni politiche».

 Sono parole chiare, sono le prime pronunciate dall'avv. Franco Ferrante da presidente di Lancianofiera questa mattina nel corso della conferenza stampa indetta proprio per illustrare idee e nuovi progetti per il rilancio del Consorzio. Il presidente ha ringraziato l'opera dei consiglieri di amministrazione che sono riusciti, nonostante l'assenza dei vertici, a garantire e portare avanti l'attività dell'Ente, un grazie caloroso e convinto lo ha anche rivolto ai dipendenti che in questi mesi difficili hanno mostrato attaccamento e spirito di servizio nei confronti della Fiera.

«Sono consapevole che questo non è un momento facile, non voglio giustificare il trend negativo – ha sottolineato Ferrante – ma se sono in difficoltà le Fiere di Milano, di Bologna è comprensibile che pure Lanciano risenta di questa crisi, perciò vogliamo subito rimboccarci le maniche e lavorare per potenziare l'attività fieristica con altre iniziative».

 Sono progetti che dovranno essere analizzati e valutati con attenzione ma tutto il Cda è convinto che bisogna puntare su «settori che hanno mercato» e che quindi possono rappresentare un volano per l'economia abruzzese, in linea con il ruolo di Lancianofiera. E il presidente punta l'accento su un argomento noto «Lanciano Polo fieristico regionale, ma non solo a parole. Qui dovranno svolgersi le manifestazioni abruzzesi più importanti».

 Venerdì 28 ottobre ci sarà l'assemblea dei soci per il Bilancio di previsione, un appuntamento significativo per il Consorzio frentano sul quale il presidente Ferrante si è soffermato con particolare attenzione.

«Noi dobbiamo far comprendere a tutti i soci – ha puntualizzato durante l'incontro con i giornalisti – che solo creando una forte sinergia tra potere istituzionale, enti economici saremo in grado di restituire linfa nuova alla Fiera, sono certo che nessun socio avrebbe piacere nel vedere l'ente in agonia e quindi sono altrettanto sicuro che riusciremo a intraprendere tutti insieme la strada giusta».

 La Fiera, dunque si appresta a scrivere una nuova pagina della sua lunga storia e l'auspicio di tutti è che gli obiettivi di rilancio vengano centrati. Tante e tutte interessanti le domande poste dai giornalisti. Sull'eventualità di una nuova formula societaria il presidente ha risposte «che si valuteranno quelle più efficaci», così come per la delocalizzazione, altro dibattuto argomento, «bisognerà confrontarsi e ragionare sulle esigenze della Fiera, e sui programmi di investimento». Alla conferenza stampa insieme al presidente Franco Ferrante e al direttore Ciro Pasquini, hanno preso parte i consiglieri Davide Tupone, Rossano Zulli, Luciana Di Castelnuovo, Fabio Andreozzi, Fiore Pantaleo. Assenti per impegni di lavoro Franco Prospero, Giuseppe Torricella, Alberto Paone ed Ezio Angelucci. 

27/10/2011 16.11