Omicidio a Vasto, donna uccisa dal convivente

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

5461

VASTO. Una serie di coltellate, un corpo in un lago di sangue dentro un appartamento a Vasto. per ora non si conoscono le generalità della donna che sarebbe straniera.

VASTO. Una serie di coltellate, un corpo in un lago di sangue dentro un appartamento a Vasto. per ora non si conoscono le generalità della donna che sarebbe straniera.

L’omicidio è avvenuto in un appartamento di via Pertini. La chiamata al 118 e' arrivata alle 8 circa di stamane ma per ora è impossibile sapere a quando risale il delitto. Sul posto sono giunti gli uomini del commissariato locale che avrebbero già individuato la donna forse di origini lituane. La donna conviveva con un uomo di origine pugliese che al momento si troverebbe proprio al commissariato dove la polizia lo starebbe interrogando. Potrebbe essere lui il principale sospettato al momento. L’idea potrebbe essere che le coltellate sarebbero stato l’epilogo di una violenta lite. Gli investigatori stanno anche interrogando i vicini di casa e si stanno portando a termine i rilievi scientifici del caso.

15/10/2011 10.38

 AVEVA 24 ANNI

Era giovanissima, aveva 24 anni, la donna lituana trovata questa mattina accoltellata nel suo appartamento. Si chiamava Neila Burekaite, mentre il suo compagno Matteo Pepe, 43enne, imprenditore edile. Nel palazzo di via Pertini, al civico 12, sono arrivati anche il sostituto procuratore Enrica Medori e il medico legale, dottor Falco. In casa, con il dirigente del Commissariato, Cesare Ciammaichella, stanno lavorando gli uomini della scientifica.

«HO FATTO UNA STRONZATA»

La donna sarebbe stata colpita con un coltello da cucina: tre i fendenti alla schiena ricevuti nella camera da letto. Ad avvertire il 118 è stato il convivente che quando ha telefonato ai soccorsi ha detto di essersi ferito con un coltello. In realtà la tragica scoperta è stata fatta solo qualche minuto più tardi dalla polizia ai quali l'uomo avrerbbe subito ammesso di aver «fatto una stronzata». I due erano fidanzati dal maggio del 2007. Nella pagina di Facebook dell'uomo, Matteo Pepe, 48 anni, titolare di una ditta di costruzioni, campeggia ancora una foto in cui i due sono teneramente abbracciati, entrambi vestiti di bianco con due cappelli da marinaio in testa. Secondo il racconto dei vicini in passato i due avevano litigato animatamente tanto da costringere l'arrivo dei carabinieri.

In casa gli inquirenti hanno trovato tre computer, uno di questi era spaccato. Il materiale è stato sequestrato.   

15/10/2011 11.22


Visualizzazione ingrandita della mappa