Vasto, 20 mila euro di ''gratifica'' per lo staff del sindaco

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

1310

VASTO. Nuova bufera si abbatte sul Comune per due premi assegnati allo staff del sindaco.

Non si è ancora spenta la polemica sui buoni lavoro assegnati al fratello dell'assessore Marco Marra (Rifondazione) che nel Comune vastese scoppia un altro caso. E' quello dei 10 mila euro lordi di gratifica assegnati a Fabio Salvatorelli e altri 10 mila a Maurizio Ventrella, componenti della segreteria del sindaco. Questi soldi vanno ad aggiungersi ai ventimila euro lordi l'anno di stipendio per ognuno.

Ma Alleanza per Vasto chiede di capire meglio quello che è accaduto e promette battaglia in Consiglio comunale.

«Siamo piuttosto contrariati - polemizza Davide D'Alessandro - perchè l'amministrazione Lapenna, in un contesto di gravissima crisi occupazionale, con tantissime famiglie vastesi in ginocchio, ci costringe a discutere da una settimana di un voucher destinato al fratello dell'assessore Marra e di premi di migliaia di euro ai componenti dello staff del sindaco, mentre i vigili urbani reclamano da mesi quanto pattuito e non ancora ricevuto».

E se D'Alessandro protesta da Palazzo di Città si assicura che non ci sono problemi di sorta ma è tutto regolare. I soldi corrisposti ai due, il primo assunto a tempo determinato, l'altro in pianta organica, «sono finalizzate a compensare la mancata corresponsione di straordinari e altre somme del salario accessorio». Ma c'è da star certi che la questione farà parlare ancora per molto.

Intanto sul vaucher affidato al fratello dell'assessore (poi restituito) potrebbe scattare anche una indagine della magistratura a seguito dell'esposto presentato da Valerio Ruggieri, coordinatore cittadino di Progetto per Vasto. Il Pdl ha chiesto invece l'intervento della Commissione Garanzia.  

12/10/2011 10.08