Fuggì dopo investimento, preso presunto pirata della strada

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1672

LANCIANO. Fuggito dopo aver investito un motociclista, incastrato dalla testimonianza di un testimone.

LANCIANO. Fuggito dopo aver investito un motociclista, incastrato dalla testimonianza di un testimone.

L'incidente è avvenuto lo scorso 12 agosto a Lanciano e grazie alle testimonianze di alcuni cittadini la polizia stradale, coordinata dalla procura della repubblica, ha individuato il presunto pirata della strada. A darne notizia è il procuratore della Repubblica Francesco Menditto tramite un nota ufficiale. «Grazie alle indicazioni di un testimone oculare, infatti, è stato individuato il presunto responsabile. L'uomo, dopo aver investito il motociclista e dopo aver constato le lesioni causate, lo avrebbe insultato e sarebbe fuggito a bordo della sua auto».

Dopo le indagini della polstrada il gip del Tribunale di Lanciano ha emesso la misura cautelare dell'obbligo di dimora («non essendo possibile, per i limiti di pena del reato, adottare più decise forme di restrizione della libertà») condividendo le accuse del pubblico ministero.

Nella richiesta del pm, infatti, si fa riferimento a «gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell'indagato», e si sottolinea «la gravità del fatto, in considerazione del comportamento tenuto, sintomo di totale disinteresse per la salute delle persone la cui incolumità è stata posta in pericolo dalla sua condotta illecita».

Il procuratore Menditto pone l'accendo sulla fondamentale importanza della «collaborazione dei cittadini, testimoni oculari di fatti illeciti, che consente alla polizia giudiziaria e alla Procura che la dirige di individuare i possibili autori di reato».

 19/09/2011 10.56