Uccisero anziano, due condanne dal tribunale di Chieti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1982

CHIETI. La sentenza arriva ad un anno dall'omicidio con il rito abbreviato.

Il giudice di Chieti Paolo Di Geronimo ha condannato oggi all'ergastolo Anghel Adi Barbu, 27 anni, rumeno, il suo connazionale Ilie Lautaru a 20 anni e Luigi Pangiarella, 46 anni, nato a Pescara ma residente a Silvi a 16 anni di reclusione per la rapina sfociata nell'omicidio di Gino Mincone, 77 anni, pensionato di Chieti.

Il giudice ha anche condannato i tre al risarcimento dei danni alle parti civili, la sorella e i nipoti della vittima, disponendo una provvisionale di 20 mila euro a favore della sorella e della stessa somma a favore dei nipoti. Il pubblico ministero Andrea Dell'Orso aveva chiesto 30 anni Barbu e 18 anni per gli altri imputati. Mincone venne rapinato ed ucciso dentro casa sua, un'abitazione che si trova in una zona collinare isolata, via dei Mille, alla periferia di Chieti la notte del 30 agosto dell'anno scorso: il bottino fu di 155,38 euro, ovvero i soldi che l'anziano aveva addosso.

Mincone quella notte venne minacciato con un coltello e, sempre secondo l'accusa, Barbu lo prese alle spalle e gli strinse il collo con l'avambraccio mentre il suo connazionale colpì l'anziano con i pugni e con un bastone, sia al volto che al torace. A Pangieralla l'accusa contesta il concorso morale, avendo determinato o comunque istigato i due complici.

I due rumeni vennero arrestati la notte stessa dell'omicidio dai carabinieri: si erano allontanati dall'abitazione di via dei Mille con l'auto portata via a Mincone, una Lancia Dedra. L'auto era ferma dalle parti di Dragonara quando i carabinieri, impegnati in un servizio di controllo del territorio la intercettarono. E i rumeni alla vista dei militari si diedero alla fuga, inseguiti, schiantandosi alla fine contro una rotatoria. I tre imputati sono rinchiusi nel carcere di Chieti. 16/09/2011 18.32