San Salvo, arriva il commissario ma l'Idv festeggia: «conti in ordine e nessun aumento delle tasse»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2118

SAN SALVO. Nei giorni scorsi l’amministrazione comunale di San Salvo ha visto il passaggio di consegne dall’ex sindaco Gabriele Marchese, al commissario prefettizio Daniela Di Baldassarre.

L’incontro è stato finalizzato alla verifica di cassa, da cui è emerso un saldo attivo di oltre 3 milioni di euro e un avanzo di amministrazione di oltre 400 mila euro. «Si tratta di un risultato che non ci sorprende», commenta l'Italia dei Valori, «per il semplice fatto che l’assessore al bilancio e alla programmazione economica Francesco Mazzaferro e tutto il gruppo dirigente del nostro partito, hanno sempre lavorato nella direzione del conseguimento di questo e degli altri importanti risultati raggiunti in questi anni».

L’Italia dei Valori oggi rivendica di essersi battuta a lungo per tenere insieme una coalizione «difficile da governare», ma nonostante questo l’amministrazione è caduta. All’indomani della conclusione di questa esperienza l’assessore Mazzaferro e tutta l’Idv di San Salvo si dicono «fieri di avere responsabilmente» speso le proprie energie per i cittadini sansalvesi, «consapevoli della coerenza della propria storia politica che negli anni ha permesso di raggiungere importanti ed indiscutibili risultati».

Tra questi Mazzaferro inserisce l’adozione del sistema di riscossione diretta dell’Ici e della Tarsu, il non incremento dei tributi locali, «l’adozione di politiche di sana gestione, quali la riduzione del debito che nel 2008 era di 16 milioni di euro, nel 2009 di 15,9 milioni, nel 2010 di 15,8 milioni e nel 2011 di 15 milioni». In più «il recupero dell’evasione tributaria», il controllo della spesa del personale, «con una riduzione di 126 mila euro rispetto all’anno 2010».

«La professionalità e la competenza dell’ufficio ragioneria, guidato dalla responsabile Silvia Torricella e la caparbietà dell’assessore», chiude l'Idv, «hanno permesso di approvare un bilancio di previsione 2010 che ha previsto investimenti per oltre 4 milioni di euro, l’adozione di misure anticrisi e una grande attenzione verso il sociale, anche attraverso le borse lavoro, oltre ad avere finanziato le necessarie opere di manutenzione del territorio. Il tutto nonostante la difficile situazione politica locale e le difficoltà nel tenere uniti i partiti di maggioranza intorno ad un progetto di programmazione economica e territoriale importante e degno di una città come San Salvo».

03/09/2011 13.58