Tenta di uccidere la ex, operaio di San Salvo in manette

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1766

SAN SALVO. Dopo aver tentato di investire con la propria auto l’ex convivente, la minaccia di morte con un lungo coltello.

Tutto si è concluso con l’arrivo dei carabinieri e l’arresto dell’uomo.

Momenti di terrore ieri sera a San Salvo. Erano da poco trascorse le 19.00, quando Piero Chinni, 31enne operaio, a bordo della sua Alfa Romeo 156, in preda all’ira, si è scagliato a forte velocità contro G. I., 29enne di San Salvo, nel tentativo di investirla. La donna stava percorrendo a piedi una via quasi centrale della città. La donna è riuscita a salvarsi riparandosi su un marciapiede prima e dentro un negozio dopo, rimanendo fortunatamente illesa. A questo punto Chinni, uscito fuori dall’autovettura, impugnando un lungo coltello, ha minacciato di morte la donna. Il commerciante, testimone dell’accaduto, ha avvisato immediatamente i carabinieri attraverso il 112. Dopo pochissimi minuti sono arrivati sul posto i carabinieri della Stazione di San Salvo che hanno fermato l’uomo ancora armato di coltello e, dopo averlo disarmato, lo hanno accompagnato in caserma.

Dopo aver ricostruito la dinamica dei fatti e ordinato gli elementi a carico dell'uomo, i carabinieri lo hanno arrestato e condotto nel carcere di Vasto con la pesante accusa di tentato omicidio. L’autovettura, fortemente danneggiata dopo l’impatto con il muro, ed il coltello utilizzato per la minaccia, sono stati posti sotto sequestro. Secondo quanto accertato dai carabinieri, all’origine del grave episodio ci sarebbero screzi di natura sentimentale. Tra l’uomo e la donna, infatti, in passato ci sarebbe stata una convivenza, ultimamente degenerata in continui litigi, al punto che la donna avrebbe deciso di troncare ogni rapporto con l’uomo.

28/07/2011 10.05