Filovia Chieti, arrivano 5 filobus (entro 12 mesi)

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3144

Filovia Chieti, arrivano 5 filobus (entro 12 mesi)
CHIETI. A seguito della sentenza definitiva del Consiglio di Stato, favorevole all'amministrazione, si è potuto dare corso all’attesa fornitura di nuovi filobus per Chieti.

Già dal 2006 il Comune di Chieti, beneficiando di un finanziamento regionale di 2,4 milioni di euro e di un proprio mutuo Cassa Depositi e Prestiti di 800 mila euro aveva strutturato la gara con una disponibilità complessiva di 3,2 milioni.

Nel luglio 2009, dopo l’espletamento della gara d’appalto, iniziò un lungo contenzioso la cui conclusione si è avuta solo nel mese di marzo scorso.

«Una settimana fa», annuncia l'assessore Mario Colantonio, «con la stipula del contratto di appalto di filobus ed allestimenti opzionali, la Ditta “ R.T.I. Van Hool Nv” (Impresa mandataria) – Lier Koningshooikt – Belgio e la Ditta “Vossloh Kiepe GmbH” (Impresa mandante) – Dusseldorf .- Germania, hanno formalizzato l’affidamento per un importo complessivo di 3.189.400 euro da destinarsi, oltre all’acquisto dei 5 filobus, alla relativa messa in strada, oltre ad allestimenti opzionali consistenti in rampa servoassistita (per disabili), sistema antiarretramento, sensori di parcheggio posteriori e telecamera posteriore».

Dal 6 luglio dunque sono partiti formalmente i 12 mesi durante i quali la ditta affidataria dovrà fornire i mezzi previsti dal bando.

Il gestore del trasporto pubblico locale, attualmente La Panoramica snc, avvisato dal Comune di Chieti, dovrà mettere in atto tutti gli adempimenti consequenziali alla nuova fornitura (formazione del personale, prove, collaudi, etc.).

«Appare superfluo precisare», continua Colantonio, «che, dopo il grande lavoro burocratico ed amministrativo, dopo la nota vicenda legale, che hanno portato ad una attesa di ben 5 anni, si dovrà attendere ancora un anno affinchè questa volta, finalmente, i nuovi 5 filobus percorrano Chieti fornendo un servizio più efficiente alla cittadinanza oltre che un trasporto ecocompatibile che, ancor oggi, appare il più vantaggioso ed il meno inquinante».

11/07/2011 12.12