Controlli sulle spiagge: guardia costiera sanziona Comune Vasto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

2142

VASTO. Sanzione da mille euro per il Comune per non aver segnalato pericolosità nella spiaggia libera.

Il personale militare della Guardia Costiera di Vasto ha provveduto ad effettuare accertamenti di natura amministrativa lungo il litorale vastese.

Dopo l'annegamento di domenica scorsa non sono emerse irregolarità a carico dei concessionari i quali hanno ottemperato alle prescrizioni imposte con l’ordinanza di sicurezza balneare emanata dal Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo, Daniele Di Fonzo.

Il servizio di salvamento è risultato, infatti, regolarmente affidato alla cooperativa Mareva, le torrette di avvistamento, peraltro introdotte per la prima volta dal comandante Di Fonzo, erano regolarmente presenti, la bandiera rossa era opportunamente issata ed i pattini di salvamento adeguatamente armati.

Nella nuova ordinanza balneare sono state introdotte norme ancora più stringenti nei confronti dei Comuni i quali sono stati espressamente obbligati a predisporre il servizio di salvamento anche nei tratti di spiaggia libera, fatta eccezione per i Comuni che ne abbiano sancito l’impossibilità con provvedimento motivato da notificare all’Autorità marittima e a quella di Pubblica sicurezza e previa, comunque, predisposizione di idonea cartellonistica sostitutiva.

Al sindaco del Comune di Vasto è stata però contestata la violazione amministrativa dell’ordinanza balneare per non aver adottato il provvedimento motivato e per non aver segnalato nel tratto di spiaggia libera di propria competenza la pericolosità della balneazione mediante i cartelli previsti.

La violazione di carattere amministrativo ha comportato l’irrogazione di una sanzione di 1.032 euro.

Copia degli atti sono stati comunque trasmessi anche al commissariato di Polizia ed alla Procura competente per le valutazioni di rispettiva competenza.

Nell’ambito dell’operazione “mare sicuro”, la Guardia Costiera sta effettuando controlli a tappeto lungo tutto il litorale di giurisdizione (da Torino di Sangro a San Salvo) per verificare il rispetto dell’ordinanza balneare sia da parte dei concessionari che da parte di Comuni.

L’attività sarà incessante durante tutta la stagione balneare.

28/06/2011 14.47